IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità, il Pd: “Delibera di Alisa apre alla gara per il trasporto sanitario”. Viale e Ardenti: ” I Dem fanno disinformazione”

“Toti e Viale all’attacco di pubbliche assistenze e croci rosse: in pericolo patrimonio e storia di quasi 200 anni”. Il leghista: "Pubbliche assistenze patrimonio della comunità da tutelare e valorizzare"

Regione. “Toti e Viale vogliono togliere i servizi alle Pubbliche assistenze e alle Croci Rosse liguri, distruggendo un patrimonio storico e di alta professionalità, che ha quasi 200 anni”.

La denuncia in tema di sanità porta la firma del gruppo Pd, dal quale hanno proseguito: “Nei mesi scorsi l’assessore alla Salute e il Presidente della Regione, davanti ai capigruppo liguri, avevano promesso di avviare due tavoli con Anpas e Croce Rossa italiana. Il primo per capire alla luce di alcune sentenze dei tribunali amministrativi, come evitare la gara imposta dalla normativa europea, per l’affidamento dei servizi di non urgenza, oggi gestiti dalla Pubbliche assistenze e dalle croci rosse, in virtù non solo della loro ottimo servizio e della loro storia, ma anche rispetto al fatto che questi soggetti rappresentano sul nostro territorio un presidio civico di sicurezza e di educazione unico per i giovani”.

“In caso non fosse stato possibile evitare la gara, era stato previsto un secondo tavolo con l’obiettivo di determinare la corretta impostazione del bando, in modo da scongiurare la logica del ribasso che, in altre regioni, ha portato ad affidare il trasporto sanitario a soggetti incompetenti ed equivoci. E così mentre Toti e Viale, in pubblico, assegnano generose pacche sulle spalle ai volontari delle Croci, Locatelli, calpestando il percorso di condivisione con le Pubbliche assistenze, lancia una consultazione preliminare di mercato propedeutica alla gara per l’affidamento dei servizi di trasporto interno di pazienti e materiale biologico per conto delle Asl locali e ospedaliere della Regione Liguria”.

“A questo punto è chiaro che il presidente e l’assessore, non paghi di distruggere la sanità pubblica attraverso il taglio ai servizi e al personale, l’aumento delle liste d’attesa e delle fughe, adesso mettono nel mirino anche con le Pubbliche assistenze. Lo schema è sempre lo stesso: Viale e Toti, in tv e sui social network, rassicurano il mondo volontariato, poi però usano Locatelli per soffocarlo. Daremo battaglia con tutti gli strumenti a nostra disposizione per salvaguardare un patrimonio sociale di inestimabile valore che rischia di essere cancellato”, hanno concluso dal gruppo PD.

Paolo Ardenti, vice capogruppo regionale della Lega Nord Liguria, replica: “Pubbliche assistenze patrimonio sociale sul territorio da tutelare e valorizzare, ma il Pd, ancora una volta, fa solo disinformazione polemica strumentale attaccando il presidente della giunta regionale Giovanni Toti a ridosso del periodo delle ferie estive sulla base del nulla. Mi chiedo se in tutti i mesi scorsi i colleghi del Pd siano già stati in vacanza e quindi assenti sul territorio ligure. Perché Regione Liguria, in tutti questi mesi, ha portato avanti un percorso condiviso con successo proprio con i responsabili di Anpas e Croce Rossa”.

“Si è trattato di un complesso, ma proficuo lavoro di confronto per valorizzare le pubbliche assistenze liguri e la loro storia, studiando insieme regole condivise per rilanciare il mondo del volontariato, spesso vittima di decisioni inesistenti, norme assenti od obsolete. Nessuno vuole togliere i servizi alle pubbliche assistenze e croci rosse della Liguria. Ricordo che l’unico rappresentante politico in Regione Liguria che si è espresso a favore dei bandi per i servizi di non urgenza è stato proprio il consigliere del centrosinistra Francesco Battistini (Rete a Sinistra) che in tal senso, a margine del caso di Italy Emergenza, anche negli ultimi mesi ha rilasciato ai media dichiarazioni molto nette e chiare”.

“Il Pd sta prendendo in giro i cittadini con dichiarazioni non aderenti alla realtà. Nel rispetto delle normative e delle sentenze, che evidentemente non sembrano importare al Pd, da mesi sono al lavoro i tavoli tecnici con Anpas Cri Cipas dove si affrontano in modo trasparente i problemi giuridici e amministrativi per valorizzare, nelle forme possibili, l’esperienza delle Pubbliche assistenze liguri” risponde la vicepresidente e assessore regionale alla salute Sonia Viale.

“Le dichiarazioni del Pd sono solo strumentali al consenso elettorale – continua l’assessore Viale – La prossima settimana riunirò nuovamente i tavoli tecnici del Dipartimento salute e Alisa assieme a Croce Rossa Italiana, ANPAS, CIPAS. Al termine della riunione chiarirò il percorso intrapreso anche dalle Aziende liguri in modo da evidenziare chiaramente come il Partito democratico stia semplicemente parlando a vanvera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.