IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Omicidio di Deborah Ballesio, Silp Cgil: “Il fallimento di una società che deve arrestare questa deriva” fotogallery

"Occorrono strumenti di prevenzione adeguati e un potenziamento dei centri antiviolenza"

Savona. “Deborah, Marianna, Mileidy, Anna, Damia ma anche Carmen, Erica e Janira e molti altri nomi che rappresentano l’unica diversità ad un comune destino. Quello che è accaduto ieri sera a Savona è il fallimento di una società che deve riflettere e mettere in campo ulteriori risorse per prevenire ed arrestare questa deriva”. Così la segreteria regionale di Silp Cgil Liguria commenta la morte di Deborah Ballesio, uccisa ieri sera dall’ex compagno Domenico Massari con cinque colpi di pistola mentre si esibiva come cantante ai bagni Aquario di Savona.

“Le domande sono sempre le stesse ma, purtroppo, anche le risposte – dicono da Silp Cgil – un fenomeno che non accenna a diminuire. Occorre che vengano varati strumenti di prevenzione adeguati e potenziate strutture di supporto come i centri antiviolenza che sono davvero in grado di salvare vite. Il disegno di legge sul tema, noto come ‘Codice rosso’, inasprirà pene e varerà maggiori strumenti di prevenzione ma occorre un’azione sinergica che coinvolga tutti i livelli istituzionali e possa davvero incidere per affermare un radicale cambiamento culturale che sradichi dalla società questo dramma quotidiano”.

“Ora sarà compito degli investigatori rintracciare l’omicida ma nessuno riporterà in vita Deborah che non è una femmina ma una donna. E allora non si trascuri un linguaggio adeguato che deve rappresentare il primo veicolo di un cambiamento culturale che riporti equilibrio tra le persone, evitando pericolosi sessismi a cui va parte della responsabilità di questa involuzione sociale. Stereotipi e luoghi comuni non fanno che alimentare differenze che non devono esistere perché la violenza ha un solo colore” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.