IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting Arcobaleno, Giorgio Ferrando: “Lanciamo un messaggio, affiancando grandi campioni a tanti giovani” fotogallery

Il commento del direttore organizzativo, del sindaco ed un breve resoconto dei risultati più interessanti

Celle Ligure. Grandi emozioni presso il centro sportivo Giuseppe Olmo-Pino Ferro di Celle Ligure, ieri sera, in occasione del 31° Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, manifestazione a cura del Centro Atletica Celle Ligure e dell’Atletica Arcobaleno Savona, promosso dai Comuni di Celle Ligure e Varazze, con il supporto della Fondazione Agostino De Mari e con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Savona, Coni, Cip, Inail e Fispes.

31° Meeting Arcobaleno 2019

Giorgio Ferrando, direttore organizzativo dell’evento, commenta: “La cosa più importante per noi e per il nostro ambiente, che ricordiamo è un piccolo paese, è proprio il messaggio che riusciamo a trasmettere e la grossa visibilità che ricaviamo attraverso questo evento. Quest’oggi un passaggio televisivo in streaming su Atleticatv di oltre due ore, la possibilità di vedere all’opera atleti che rappresentano oltre venti nazioni, complessivamente circa cinquecento atleti gara che è comunque un numero molto alto per questa stagione e alcune grosse prestazioni. Ma al di là di queste anche la soddisfazione di aver potuto realizzare ancora una volta un qualcosa di importante come il Trofeo Insieme nello Sport, abbinato alla fondazione Agostino De Mari, perché quest’oggi abbiamo avuto in pedana tre grandi campioni e soprattutto anche gli amici Special Olympics, con noi per alcune gare cui hanno partecipato. È un messaggio che noi lanciamo, vedere grandi atleti internazionali come la campionessa del mondo Zeney Van Der Walt, sudafricana, sui 400 ostacoli e vicino a lei tanti giovani, tante promesse dell’atletica, o anche atleti che stanno riprendendo a fare attività e a cui diamo comunque spazio“.

Questo è un meeting che vive tutto l’anno grazie ad eventi collaterali. “È una peculiarità nostra; altri meeting più speculativi vivono solo sull’evento di quel giorno, puntando le loro risorse economiche in quella direzione. Noi facciamo una scelta diversa, spalmando il meeting anche in primavera, questo ci consente di coinvolgere tutti gli istituti scolastici di dodici comuni del comprensorio e anche grazie all’impegno dei Lions Club che ci sostengono alla fase finale del Meeting Arcobaleno Scuola di quest’anno hanno partecipato altri cinquecento studenti, oltre alle diverse fasi comunali. È una grossa opera di promozione che finanziamo con le risorse del Meeting Arcobaleno. Se noi facessimo una scelta speculativa e queste risorse le mettessimo a disposizione di manager, oggi magari avremmo un livello un pochettino più alto ma il nostro messaggio avrebbe meno spessore e meno peso”.

Caterina Mordeglia, sindaco di Celle Ligure, dichiara: “Siamo molto contenti perché il paese ha risposto bene, gli atleti sono tantissimi, le gare sono state molto belle, a Celle si è visto veramente sport di alto livello. Ci auguriamo che il prossimo anno sia ancora migliore rispetto a quest’anno”.

Nella velocità brilla il nigeriano Jerry Japka, capace di imporsi nei 100 e nei 200 (25° Trofeo Olmo), rispettivamente con 10″41 e 20″72, sempre davanti all’americano Jalen Miller. A premiarlo, il sindaco di Celle Ligure Caterina Mordeglia. I 400, nel 27° Trofeo Avis Celle Ligure, vedono festeggiare il britannico con il tempo di 47″68 e con buon margine su Menin Don.

Doppietta nigeriana 100-200 anche in campo femminile. Joy Udo-Gabriel firma il 13° Trofeo Michele Olmo in 11.65, con 34 centesimi di vantaggio su Sofia Bonicalza, e i 200 in 24″16 davanti a Marta Milani. I 400, nel 29° Trofeo AtleticaEuropa, parlano ungherese grazie al 53″28 di Evelin Nadhazy. Tra i nomi illustri, applausi per la sudafricana Zeney Van Der Walt, la campionessa mondiale in carica Under 20 vincitrice dei 400 ostacoli con il tempo di 56″43. In questa specialità, a vincere è anche il giapponese Kaisuke Nozawa con il tempo di 50″42.

Gli 800 maschili (28° Memorial Rolando Fregoli) vedono in grande evidenza Abdesallam Macmach, primo davanti a Catalin Tucuceanu e Stefano Migliorati, mentre quelli femminili sono ancora più avvincenti con Irene Vian a chiudere in 2’06″75 su Serena Troiani (2’06″92) e la danese Stina Troest (2’07″09). Peccato per il ritiro di Stefania Biscuola, gioiello di casa dell’Atletica Arcobaleno, attorno ai 600 metri.

Buon 13″71 nei 110 ostacoli per il brasiliano Paulo Henrique Da Silva, a vincere nei 100 ostacoli femminili è l’ungherese Petra Repasi. Sudafrica ancora in evidenza nell’alto maschile con il 2,19 di Mpho Links e il 2,14 di Breyton Poole. Sul più alto gradino del podio, nel salto in lungo, salgono Alessandro Li Veli con 7,22 (0,5) e la francese Eloise Lesueur con 6,46.

Grande festa per il 20° Trofeo Insieme nello Sport Fondazione Agostino De Mari, impreziosito ancora una volta dagli atleti paralimpici Michele Briano e Lorenzo Tonetto (Trionfo Ligure) nel getto del peso, di Roberto La Barbera (Atletica Alessandria) nel salto in lungo. Applausi anche per la partecipazione degli atleti Eunike e Adso Savona nei 60 metri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.