IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, ecco com’è andata: il resoconto di tutte le gare fotogallery

Intensa giornata di sfide sulle piste e sulle pedane di Celle Ligure

Celle Ligure. Va in scena oggi, presso il centro sportivo Giuseppe Olmo-Pino Ferro di Celle Ligure, il 31° Meeting Arcobaleno AtleticaEuropa, manifestazione a cura del Centro Atletica Celle Ligure e dell’Atletica Arcobaleno Savona.

L’evento, inserito dalla Fidal nel circuito Atletica Italiana Progetto Meeting con la qualifica di evento internazionale, vedrà impegnati circa quattrocento atleti in rappresentanza di una ventina di nazioni.

Dalle ore 18 in poi sono in programma dodici competizioni di corsa, quattro di salti e due di lanci più il getto del peso Fispes. Vediamo, gara per gara, cosa sta accadendo sulle piste e sulle pedane dell’impianto cellese.

Salto in alto femminile (ore 18) (2 partecipanti): Aurora Burdese e Elisa Sacco lottano alla pari. Aurora salta 1,45, 1,50, 1,55 dopo due errori e non passano quota 1,58; Elisa parte da 1,50 e compie l’identico percorso. Allo spareggio a 1,52 vince Aurora Burdese (Maurina Olio Carli), seconda Elisa Sacco (Atletica Arcobaleno).

100 metri femminili (ore 18,30 – finale ore 20,50) (30 partecipanti): sono tre le prime batterie. Nella prima svetta Benedetta Barroero (Atletica Arcobaleno) in 13″37. Nella seconda primeggia Francesca Armando (Atletica Mondovì) in 13″99. Nella terza primeggia Siria Zemma (Atletica Arcobaleno) con lo stesso tempo di Anna Auxilia (Atletica Arcobaleno), ovvero 13″27. Bene anche Elena Gemme (Atletica Arcobaleno) quarta in 13″62.

Alle ore 21 le prime tre serie. La prima è appannaggio di Francesca Petagine (Team Atletico Mercurio) in 12″93. Nella seconda la più veloce è Giulia Guglielmi (Brescia Ispa Group) in 12″34, davanti ad Alessia Gatti (Lecco Colombo) in 12″36, terza Vivien Fanny Schmelcz (Ungheria) in 12″40. Joy Udo-Gabriel (Nigeria) domina in 11″65; seconda Sofia Bonicalza (Pro Sesto) in 11″99, terza Dominique Tchapda (Belgio) in 12″23, quarta Gaya Bertello (Novatletica Chieri) in 12″24.

Getto del peso femminile (ore 18,30) (8 partecipanti): dopo la prima serie di lanci è in vetta Sofia Kila con 9,30, seguita da Clara Anna Lucia Degni con 8,45 e Sofia Intili con 8,41. Seconda serie che vede Sofia Intili portarsi in seconda piazza con 8,99; Marella Toblini sale terza con 8,91. Nella terza serie di lanci migliorano solamente in due, tra cui Sofia Intili che con 9,04 rafforza la seconda posizione.

Quarta serie. Migliorano Elisa Sfondrini, Aurora Burdese e Stefania Peduzzi, ma restano nelle retrovie. Curiosità: dopo ben 29 lanci validi, il primo nulla lo fa Toblini, imitata poco dopo dalla leader Kila. Quinta serie: migliorano solo Sfondrini, quarta con 8,65, e Degni, quinta con 8,61. Nell’ultimo giro ancora lievi miglioramenti per Peduzzi e Sfondrini, ma le posizioni non cambiano più. Vince Sofia Kila (Atletica Mondovì) con 9,30, seconda Sofia Intili (Cus Genova) con 9,04, terza con Marella Toblini (Atletica Arcobaleno) con 8,91.

Salto in lungo femminile (ore 18,45) (6 partecipanti): vince Eloyse Lesueur-Aymormin (Francia) che fa valere i favori del pronostico e piazza sei salti superiori a tutti quelli delle altre: il migliore è l’ultimo, ovvero 6,46 metri. Il peggiore, per spiegare il suo livello, è 6,25. Seconda Eljone Kruger (Sudafrica) con 6,09 realizzato al primo salto e più volte sfiorato. Terza Kitan Eleyae (Gran Bretagna) con 5,73. Anabel Vitale (Atletica Arcobaleno) è quarta con 5,68.

100 metri maschili (ore 18,50 – finale ore 21) (45 partecipanti): sono sei le prime batterie. Nella prima si impone Alessandro Senelli (Atletica Arcobaleno) in 11″86, nella seconda Stefano Morino (Atletica Arcobaleno) in 12″16, nella terza Francesco Moratti (Pianura Bergamasca) in 11″83, nella quarta Maurizio Pascale (Atletica Sandro Calvesi) in 11″69, nella quinta Simone Parietti (Pianura Bergamasca) in 11″58. Nella sesta i migliori tempi: Marco Bigoni (Pro Sesto) 10″98, Simone Antonino (Atletica Piemonte) 11″27, Sebastien Ghislain (Belgio) 11″30.

Dalle 21,21 partono le prime tre serie. Fabio Bongiovanni (Cus Genova) fa 11″13. Nella seconda vince Riccardo Zappa (Pro Sesto) in 10″94, con Luca Biancardi (Atletica Arcobaleno) che fa 11″16. Poi l’appassionante serie finale: primo posto per Jerry Japka (Nigeria) in 10″40 in rimonta, secondo Jalen Miller (Stati Uniti) in 10″41, terzo Yousef Karam (Kuwait) in 10″56, quarto Romain Otjacques (Belgio) in 10″86, quinto Davide Frigeni (Bergamo Oriocenter) in 11″06.

Getto del peso Fispes (ore 19) (1 partecipante): il campione italiano paralimpico Michele Briano (Polisportiva Quinto) fa gara a sé e realizza il suo lancio migliore, 7,13 metri, al primo dei sei tentativi.

Salto in alto maschile (ore 19,30) (5 partecipanti): lotta tra connazionali. Vince Mpho Links (Sudafrica) con 2,19 (provato direttamente dopo 2,10) dopo una sfida con Breyton Poole (Sudafrica), secondo con 2,17. Terzo Fujita Keitaro (Giappone) che si ferma a 2,10. Simone Luminoso (Trionfo Ligure) è quarto in 2,05, Mattia Rocco (Atletica Castell’Alfero) 1,80.

400 ostacoli femminili (ore 19,30) (7 partecipanti): le corsie sono sei, occorrono due serie. La prima è vinta da Anna Nelson (Gran Bretagna) in 1’01″04. Le migliori, nella seconda: vince Zeney Van der Walt (Sudafrica) in 56″43; seconda Jessica Turner (Gran Bretagna) in 57″95, terza Mackenzie Keenan (Nuova Zelanda) in 58″20.

Getto del peso maschile (ore 19,35) (4 partecipanti): Detrik Balazs fa subito capire di essere il favorito piazzando un 15,45. Secondo Giordano Musso in 14,41, terzo Lorenzo Puliserti in 13,78, quarto Ravera in 9.16. Nella seconda serie di lanci migliorano in tre, ma le posizioni non cambiano. Nelle terza Balazs rafforza il primato con 16,14; Musso il secondo posto con 14,64, Puliserti il terzo con 14,03 e Ravera il quarto con 9,98. Il quarto lancio di Balazs è ancora più lungo: 16,25; Puliserti fa 14,34 e Ravera 9,99. Quinto giro con tre nulli; nel sesto non migliora nessuno. Detrik Balazs (Ungheria) vince con 16,25; secondo Giordano Musso (Cus Genova) con 14,64; terzo Lorenzo Puliserti (La Fratellanza) con 14,34.

400 ostacoli maschili (ore 19,40) (9 partecipanti): prima batteria vinta da Stefano Carena (Atletica Piemonte) in 54″04. Nella seconda, i big: primeggia Keisuke Nozawa (Giappone) in 50″42, secondo Michael Cochrane (Nuova Zelanda) in 51″52, terzo Isak Anderson (Svezia) in 53″15, quarto Jean Marie Robbin (Atletica Sandro Calvesi) in 53″55.

800 metri femminili (ore 19,50) (18 partecipanti): due batterie entrambe con nove atlete in gara. La prima la vince Amal Al Roumi (Kuwait) in 2’14″16, seconda Aurora Bado (Atletica Arcobaleno) in 2’19″52, terza Valentina Russo (Cus Genova) in 2’20″95. Nella seconda batteria arrivano in sette, le più forti: vince la gara Irene Vian (Riviera del Brenta) in 2’06″75, allo sprint su Serena Troiano (Cus Pro Patria), seconda in 2’06″92, terza Stina Troest (Danimarca) in 2’07″09.

800 metri maschili (ore 20,10) (11 partecipanti): prima serie vinta da Bastien Tiberi (Francia) in 1’55″77. La competizione è vinta da Abdessalam Machmach (Athletic Club Alperia) in 1’49″05; secondo Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto) in 1’49″71, terzo Stefano Migliorati (San Rocchino) in 1’50″83, quarto Alessio Padula (Atletica Arcobaleno) in 1’52″69.

Salto in lungo maschile (ore 20,30) (7 partecipanti): prima serie di salti con solo quattro validi; spicca il 6,79 di Ian Paul Grech. Seconda serie con Grech che migliora e conduce con 6,84, seguito da Alessio Borriero con 6,68 realizzato al primo salto. Terza serie ed Alessandro Li Veli si porta in vetta con 6,94; Borriero rafforza la terza piazza con 6,73 e Francesco Girardi si porta quarto con 6,40. Quarta serie: Borriero migliora ancora, a 6,78.

Quinto salto: altro piccolo ritocco per Borriero, ora a 6,79; secondo nullo di fila per Grech. Migliora ancora Li Veli, con 7,03. Nell’ultima serie Francesco Girardi (Atletica Arcobaleno) salta a 6,36 ma non basta a migliorare il suo 6,40 che vale il quarto posto; terza posizione per Alessio Borriero (Atletica Piemonte) con un altro migloramento a 6,81. Ian Paul Grech (Malta) si porta in vetta a 7,04, ma Alessandro Li Veli (Team-A Lombardia) risponde e vince con 7,22.

100 ostacoli femminili (ore 20,30) (7 partecipanti): prima serie nel segno di Rebecca Provenzi (Pianura Bergamasca), in 15″30. Un risultato che le varrà il terzo posto a pari merito con Elena Corona (Cus Torino). Successo di Petra Repasi (Ungheria) in 13″82; seconda Martina Millo (Cus Pisa) in 14″81.

110 ostacoli maschili (ore 20,40) (7 partecipanti): due serie anche qui. Prima serie con Federico Piazzalunga (Bergamo Oricoenter) primo in 14″67. Poi, i quattro favoriti: vince Paulo Henrique Da Silva (Brasile) in 13″71; secondo Ivan Mach Di Palmstein (Atletica Riccardi) in 14″20; Jonathas Da Silva Brito (Brasile) in 14″44; quarto Marco Bigoni (Pro Sesto) in 14″57.

400 metri femminili (ore 21,20) (12 partecipanti): prima serie tutta italiana. La spunta Marta Pileggi (Bergamo Oriocenter) in 57″74, davanti a Martina Canazza (Team Atletico Mercurio) in 58″16. Vince Evelin Nadhazy (Ungheria) con il tempo di 53″28; seconda Carmen Sanchez (Spagna) in 54″67, terza Justin Palframan (Sudafrica) in 55″40, quarta Klara Helander (Svezia) in 56″04.

400 metri maschili (ore 21,30) (11 partecipanti): nella prima serie brilla Marco Zunino (Atletica Arcobaleno) con il tempo di 49″22, sarà quarto assoluto. Il vincitore è Dan Putnam (Gran Bretagna) in 47″68; secondo Menin Hubert Don (Cento Torri Pavia) in 48″79, terzo Abdulaziz Qarainais (Kuwait) in 49″01.

200 metri maschili (ore 21,40) (8 partecipanti): prima serie con quattro atleti; la vince Nicolò Ceriani (Cus Pro Patria) in 21″74, davanti a Mame Moussa Ndiaye (Progetto Azzurri) in 21″92. Il vincitore è Jerry Japka (Nigeria) in 20″72; secondo Jalen Miller (Stati Uniti) in 21″19, terzo Akiyuki Hashimoto (Giappone) in 21″30.

200 metri femminili (ore 21,50) (10 partecipanti): l’ultima gara del meeting vede ancora due serie. Nella prima serie si mette in luce Federica Putti (Bergamo Oriocenter) in 25″20. Successo finale di Joy Udo-Gabriel (Nigeria) in 24″16; seconda Marta Milani (Esercito) in 24″52, terza Dominique Tchapda (Belgio) in 24″54, poi Giulia Guglielmi (Brescia Ispa Group) in 25″21.

La giornata ha avuto inizio alle ore 15,30 con quattordici gare dedicate alle categorie giovanili. Vediamo i podi.

Salto in lungo Cadetti (12 partecipanti): Francesco Torello (Ovadese Ormig) 5,33, 2. Damiano Di Crescenzo (Atletica Run Finale) 5,27, 3. Michele Repossi (Casorate Primo) 5,26

60 metri Ragazze (9 partecipanti): 1. Anna Crovetto (Atletica Varazze) 8″99, 2. Ginevra Carloni (Cffs Cogoleto) 9″10, 3. Beatrice Musso (Atletica Varazze) 9″32

Salto in alto Ragazze (3 partecipanti): 1. Arianna Burdese (Santo Stefano Planum) 1,42, 2. Elisa Moro (Atletica 2000 Bordighera) 1,38, 3. Camilla Vignolo (Ovadese Ormig) 1,35

Vortex Ragazze (5 partecipanti): 1. Margaux Sagawe (Maurina Olio Carli) 35,76, 2. Beatrice Musso (Atletica Varazze) 27,46, 3. Maya Adriano (Atletica Gillardo) 24,49

60 metri Ragazzi (13 partecipanti): 1. Davide Di Crescenzo (Atletica Run Finale) 8″59, 2. Gabriele Quattropani (Atletica Ceriale San Giorgio) 8″65, 3. Mirco Fragola (Atletica Ovest Ticino) 8″69

Getto del peso Cadetti (6 partecipanti): 1. Larry Jo Ngniteyeu Tata (100 Torri & Vigevano) 14,71, 2. Nicholas Carrai (Nuova Atletica 92) 10,18, 3. Samuele Boschi (Atletica Varazze) 10,07

80 metri Cadette (18 partecipanti): 1. Anna Marta Carnero (100 Torri & Vigevano) 10″39, 2. Glenda Magalotti (Cus Genova) 10″77, 3. Nicole Crescente (Foce Sanremo) 10″79

80 metri Cadetti (16 partecipanti): 1. Gabriele Andreoni (Atletica Alessandria) 9″95, 2. Flavio Perelli (Ovadese Ormig) 10’16”, 3. Francesco Torello (Ovadese Ormig) 10’18”

Vortex Ragazzi (10 partecipanti): 1. Enrico Parodi (Ovadese Ormig) 55,03, 2. Davide Bolla (Atletica Varazze) 44.17, 3. Marcoaurelio Vigliani (Atletica Run Finale) 39.96

Getto del peso Cadette (4 partecipanti): 1. Diana Isabella Badino (CA Celle Ligure) 8,69, 2. Camilla Defrancesco (Ovadese Ormig) 8.05, 3. Giulia Gianeri (Nuova Atletica 92) 7,14

600 metri Ragazze (10 partecipanti): 1. Anna Crovetto (Atletica Varazze) 1’49″33, 2. Asia Zucchino (Atletica Cairo) 1’51″65, 3. Eleonora Boeri (Atletica Ceriale San Giorgio) 1’52″82

600 metri Ragazzi (13 partecipanti): 1. Gabriele Quattropani (Atletica Ceriale San Giorgio) 1’47″28, 2. Ismaele Bertola (Atletica Cairo) 1’48″07, 3. Marco Giacosa (Maurina Olio Carli) 1’48″63

600 metri Cadette (9 partecipanti): 1. Serena Frolli (Atletica Osimo) 1’39″18, 2. Alessia Laura (Foce Sanremo) 1’39″68, 3. Melissa Sarti (Atletica Spezia Duferco) 1’40″00

600 metri Cadetti (12 partecipanti): 1. Matteo Fragola (Team Atletico Mercurio) 1’26″99, 2. Filippo Iurini (Atletica Osimo) 1’31″12, 3. Stefano Girotti (Nuova Atletica 92) 1’33″52

Clicca qui per consultare i risultati completi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.