IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Luglio Fest ad Andora, la Porchetta di Magliolo e lo sport a Pallare: un’appetitosa domenica di eventi in provincia

Ad Albisola rivive l'"Odissea". Finale presa d'assalto dagli "invasori digitali"

Provincia. “Chi non ha libertà non ha ilarità”, recita un insolito proverbio. E allora perché tentennare? Prendiamoci la libertà di godere in santa pace di questa soleggiata e calda domenica facendo un salto in uno o più dei numerosissimi eventi in giro per il Savonese, che gremiscono la “cucina” IVG Eventi.

Il paragone culinario non è causale. Proprio la buona tavola darà un po’ di “pepe” a questa giornata a partire da Andora: qui infatti la migliore gastronomia accompagnata alle migliori “bionde” e “rosse” nostrane e foresti “infarciranno” il “Luglio Fest” sportivo a cura di Area Calcio Andora. Mangeremo e berremo (e digeriremo bene!) anche alla 24esima Sagra della Porchetta di Magliolo, dove al “primo” piatto potremo accostare tantissime altre pietanze locali.

Un po’ come le più note “12 Ore per la Vita” della tv, a Pallare il quadrante segnerà “12 Ore per il Gaslini”: i partecipanti alle divertenti e accattivanti attività sportive e ricreative messe a punto dagli organizzatori daranno un contributo in sostegno dell’ospedale pediatrico genovese.

Insomma un vero e proprio calendario “fantasia” quello di oggi: sfogliatelo tutto cliccando sulla nostra agenda IVG Eventi.

Luglio Fest e Torneo Festa della Birra Andora

Andora. Un fine settimana di grandissima festa con la manifestazione “Luglio Fest”, a cura di Area Calcio Andora, che si svolgerà fino a domenica 21 luglio presso il campo sportivo in via Marco Polo.

Da quest’anno l’evento è stato spostato in questa sede perché è annesso alla sagra enogastronomica e agli stand con le migliori birre dall’Italia e dal Belgio.

Inoltre si terrà la prima edizione del torneo estivo di calcio a 5 denominato Torneo Festa della Birra. Le iscrizioni sono aperte!

sagra porchetta

Magliolo. Fino a domenica 21 luglio, dalle 19 a mezzanotte, si rinnova il grande appuntamento con la Sagra della Porchetta di Magliolo, giunta quest’anno alla ventiquattresima edizione.

In una spettacolare location a metà tra monti e mare sulle alture di Magliolo, a 9 km da Pietra Ligure, oltre alla porchetta si potranno gustare altri piatti tipici locali: gnocchi, ravioli, polenta al ragù – al sugo di cinghiale – al pesto, braciole e salsiccia alla piastra, focaccini, frittelle di mele, panini con porchetta o salsiccia, patatine fritte, condiglione alla ligure, crostata di frutta assortita, crostata di frutta fresca, accompagnati da ottimo vino, birra e tanta musica.

Allieteranno le serate sabato 20 luglio l’Orchestra Rossella Casale e domenica 21 luglio l’Orchestra Cristian & La Luna Nueva.

ospedale gaslini

A Pallare presso la Polisportiva Le Poiane si tiene l’evento benefico “12 Ore per il Gaslini”. Nei tre giorni di manifestazione si terranno dodici ore di attività sportive e ricreative, il cui ricavato, al netto delle spese, andrà tutto in beneficenza.

Sabato 20 luglio alle ore 19 apertura degli stand gastronomici con le Pro Loco di Cosseria, Plodio e Piana Crixia e l’ASD Canottaggio di Osiglia. Alle ore 21 sfilata di moda.

Domenica 21 luglio alle ore 7:30 il Trofeo Skube, gara di enduro con il Motoclub Fuorigiro di Savona. Alle 8 la prima edizione della corsa e camminata “Corri sui sentieri delle Poiane”, una manifestazione podistica di circa 10 km misto collinare non competitiva. Alle 10 ancora il 1° Memorial “Giacomo Orsi”. Alle 15 esibizione di Alessandro Barbero, campione italiano di Bmx Bike freestyle. Alle 19 premiazione dei tornei. Alle 20 l’esibizione della scuola Mousikè di Cairo Montenotte.

Patrizia Milani attrice

Teatro Pubblico Ligure torna ad Albisola Superiore con “Odissea – Un racconto mediterraneo”. Domenica 21 luglio alle ore 21:15 alla Terrazza sul Mare Patrizia Milani racconta “Le Sirene”, il simbolo del demone che cancella il desiderio del ritorno, il senso della nostra missione su questa terra, che offrono ad ognuno ciò che desidera in cambio della resa e di dimenticarsi chi siamo, chi eravamo, chi vogliamo essere.

Con ironia e intelligenza Patrizia Milani rinnova il canto di Omero in un’interpretazione degna di una grande attrice del teatro di prosa. L’incontro di Odisseo con le Sirene resta scolpito nella nostra memoria. Un canto, la curiosità di sapere ciò che solo loro dicono conoscono, quanto avvenne sulla terra nutrice. Ad ogni mortale le Sirene offrono ciò che questi più di ogni altra cosa desidera e a Odisseo offrono la conoscenza. Per quella stessa sete di “virtute e canoscenza” Odisseo, diventato l’Ulisse dantesco affronterà il folle volo e sarà dannato.

L’interprete interseca il canto di Omero con “La sirena” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, un racconto che vive tra un piano di realismo narrato e un piano fantastico evocato. Una grande interprete per un grande poema. Uno spettacolo di grande levatura e intensità.

Castel San Giovanni Finale Ligure

Finale Ligure. Si rinnova domenica 21 luglio l’appuntamento con le #invasionidigitali in Liguria. L’esperienza di visita sarà condotta in questa occasione da piccoli “invasori” “armati” di smartphone e tablet e pronti a raccontare, fotografare e condividere con tutti i partecipanti l’emozione della scoperta del Forte San Giovanni, passando per il centro storico di Finalborgo.

Nel secondo incontro, organizzato dall’Associazione Culturale “Centro Storico del Finale”, le piccole guide – coinvolte nei giorni scorsi in un laboratorio didattico in collaborazione con l’associazione Magliolo 88 2.0 – hanno acceso la loro creatività creando armature, spade, lance in cartone per vestire gli abiti medievali per raccontare uno dei Borghi più Belli d’Italia. L’associazione è già impegnata in altre attività per la salvaguardia del patrimonio storico culturale e in collaborazione con il Polo Museale della Liguria (MiBAC) ha fortemente desiderato la riapertura del forte.

Chi desidera partecipare alla visita guidata gratuita sarà condotto dai “capi invasori” tra le mura del borgo medievale, poi lungo la storica strada Beretta per giungere al Forte San Giovanni. Per sapere come diventare un “invasore digitale” basta consultare la pagina dell’evento cliccando qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.