IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Jova Beach Party annullato, Toti: “Regione mai interpellata, disponibili a trovare location alternative”

"Sono certo che se lo avessero fatto avremmo potuto trovare soluzioni per ogni problema logistico e organizzativo avendo già gestito, senza alcun problema, grandi eventi"

Regione. “Spiace leggere sui giornali della decisione di cancellare la tappa in Liguria del tour di Jovanotti. Gli organizzatori del tour, nei mesi passati, nonostante la grande portata dell’evento non hanno mai ritenuto necessario contattare Regione Liguria”. Così il presidente della Regione Giovanni Toti commenta la notizia dell’annullamento del Jova Beac Party.

“Sono certo che se lo avessero fatto avremmo potuto trovare soluzioni per ogni problema logistico e organizzativo avendo già gestito, senza alcun problema, grandi eventi. Spiace perdere una occasione per tanti turisti e cittadini del nostro territorio, pertanto, pur non coinvolti, ci permettiamo di suggerire all’organizzazione altre locationn certamente adatte all’evento e tutto il supporto che l’amministrazione potrà dare” aggiunge Toti.

“Ci auguriamo che pur con ritardo gli organizzatori vogliano questa volta ragionare con Regione, cosa che non sappiamo perché non sia stata fatta prima” conclude il presidente della Regione.

Parole a cui fanno eco quelle dell’assessore regionale alla cultura e allo spettacolo Ilaria Cavo: “Dispiace che il concerto di Jovanotti, previsto per sabato prossimo ad Albenga, sia saltato. Dispiace, soprattutto, che il Comune di Albenga, riferimento per gli organizzatori dell’evento, non abbia sentito in tutti questi mesi di preparativi la necessità di chiedere supporto operativo a Regione Liguria in nessuna forma: un atteggiamento inaccettabile di per sé ma ancora piu’ incomprensibile dopo l’improvviso forfait di Jovanotti”.

“Sono anni che questa amministrazione regionale gestisce grandi eventi complessi e di successo, mettendo in campo tutte le competenze necessarie (gli uffici della Presidenza, dell’Assessorato alla cultura, dello Sport della Protezione civile): pensiamo alla Partita del cuore dello scorso anno, al maxi concerto di Fondazione Msc, in piazzale Kennedy (il 14 luglio scorso) passando per il Zena Festival con cui Costa Crociere ha voluto festeggiare l’estate scorsa i suoi 70 anni. Eventi importanti che hanno mosso migliaia di persone, senza un intoppo e con una grande sinergia tra l’amministrazione comunale interessata (in quel caso il Comune di Genova) e Regione. Quando si fa gioco di squadra gli eventi riescono, quando un sindaco, come quello di Albenga, pensa di potersela cantare e suonare da solo il risultato è quello di un grande flop in cui tutti ci rimettono: i ragazzi che sognavano un grande concerto in spiaggia, le attività commerciali e turistiche, gli stessi organizzatori e un’intera regione” attacca l’assessore regionale.

“Pur comprendendo la difficoltà di cambiare location nell’immediato (per le norme di sicurezza e i sopralluoghi necessari per eventi come questo) ci mettiamo a disposizione dell’organizzazione del tour ‘Jova beach party’ per proporre una soluzione alternativa, anche in una data diversa, garantendo un tavolo operativo ed efficace che non si faccia sorprendere da intoppi dell’ultimo minuto. La Liguria non si merita di perdere una grande occasione e si meriterebbe, da parte di certi amministratori, più consapevolezza delle potenzialità ma anche dei propri limiti” conclude Cavo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.