IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - L'Angolo dei Curiosi

Inverno o estate: è sempre il momento per una serie tv

"L'Angolo dei Curiosi" è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere: ogni giovedì con Daria Croce e Giulia Grenno

Più informazioni su

Che sia d’inverno sotto il piumone o d’estate tra ventilatore acceso ed un accurato sistema di finestre aperte, è sempre il momento per una serie tv. Sono quell’appuntamento che sa farti compagnia e che ti sa appassionare lasciandoti spesso con il fiato sospeso.

Non so voi ma io, quando finisco una serie tv, mi sento persa. Poi, fortunatamente, riesco a trovarne una nuova che sa incuriosirmi.

Ecco a voi, quindi, le mie serie tv estive trovate tra Sky e Netflix.

– Chernobyl: una miniserie in cinque puntate che racconta del disastro nucleare che accadde nel 1986. Se state cercando qualcosa di spensierato, non fa per voi. Io credo, invece, che sia fondamentale vederla perchè racconta un capitolo della storia di ognuno di noi. I fatti sono realmente successi con tutte le conseguenze che ha portato con sé un disastro simile. Insomma, una serie da non perdere: basti pensare che è stata acclamata al pari e oltre del Trono di Spade.

Ps. Lunedì ci sarà l’ultima puntata: se non avete piani per il week end potreste mettervi in pari con una bella maratona.. La butto lì :)

– Riverdale: Misteri da scoprire in una cittadina dove niente è come sembra. Tra ragazzi che si ritrovano ad affrontare diverse avventure con il colpo di scena sempre in agguato. Il 2 luglio è uscita su Netflix la seconda stagione e, già dalle prime scene, diventa impossibile staccarsi dalla visione. Un plus? Luke Perry – eh sì, il nostro amato Dylan di Beverly Hills – in una delle sue ultime interpretazioni.

– Catch 22: Basata sull’omonimo libro di Joseph Heller, questa miniserie racconta in sei episodi le assurdità della guerra e la vita militare. Basti pensare al Comma che da il titolo a questa storia.

Yossarian lo guardò con calma e provò a fare un approccio da un altro angolo. “E’ pazzo Orr?”

“Certo che lo è.” disse il dottor Daneeka.

“Puoi esonerarlo?”

“Certo che posso. Ma prima lui deve chiedermelo. Questo fa parte della regola.”

“E allora perché non te lo chiede?”

“Perché è pazzo,” disse il dottor Daneeka. “Deve esser pazzo, per il fatto stesso che continua a volare dopo aver sfiorato la morte così tante volte. Certo, posso esonerare Orr. Ma prima deve chiedermelo lui.”

“Questo è tutto quello che deve fare per essere esonerato?”

“Questo è tutto. Basta che me lo chieda.”

“Allora, dopo che lui te l’ha chiesto, puoi esonerarlo?” Yossarian domandò.

“No, dopo non posso esonerarlo.”

“Vuoi dire che c’è una fregatura?”

“Certo che c’è una fregatura,” rispose il dottor Daneeka. “Il Comma 22. ‘Tutti quelli che desiderano essere esonerati dal volo attivo non sono veramente pazzi’.”

C’era soltanto una fregatura e quella era il Comma 22, il quale precisava che la preoccupazione per la propria salvezza di fronte a pericoli che fossero reali e immediati era la reazione normale di una mente razionale. Orr era pazzo e avrebbe potuto essere esonerato dal volo. Tutto quello che doveva fare era di farne domanda; e non appena ne avesse fatto domanda, non sarebbe più stato pazzo e avrebbe dovuto continuare a volare. Orr sarebbe stato pazzo se avesse compiuto altre missioni di volo e sano di mente se non lo avesse fatto, ma se fosse stato sano di mente avrebbe dovuto compiere altre missioni di volo. Se volava era pazzo e non doveva più volare; ma se non voleva più volare era sano di mente e doveva volare. Yossarian fu molto impressionato per l’assoluta semplicità di questa clausola del Comma 22 e si lasciò sfuggire un fischio pieno di rispetto.

“È davvero una fregatura, quel Comma 22,” osservò.

“È la più grande che ci sia,” ammise il dottor Daneeka.

Prodotto da George Clooney.

– Stranger Things: Bambini coraggiosi, mostri orribili e un mondo parallelo al nostro dove ci si perde e si rischia di non tornare più. Devo ammettere di non essere una patita del genere ma questa serie ha saputo stregarmi e stasera inizia la terza stagione.

– La casa di carta: Il Professore, Tokio, Rio, Berlino, Denver, Mosca, Oslo, Nairobi ed Helsinki organizzano una rapina alla Zecca di Stato al grido di “Bella ciao”. Non faccio spoiler ma ve ne consiglio la visione… e il 19 luglio andrà in onda la terza stagione!

Inutile dire che potrei andare avanti per ore tra “Il Trono di Spade”, “How I Met Your Mother”, “Mad Men”, “Girls”, “Big Little Lies” e molte altre ancora.

E ditemi di voi: qual è la vostra serie del momento? E la vostra preferita?

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica di IVG a cura di Daria Croce e Giulia Grenno per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire. A Daria e Giulia piacciono il profumo dei libri, il rumore della puntina che tocca il vinile, il buio in sala quando sta per iniziare un film, l’odore delle cartolerie, il ticchettio della macchina da scrivere, i ritratti in bianco e nero, le prospettive diverse, fermarsi col naso all’insù.
Se ti piace almeno una di queste cose, prenditi una pausa insieme a noi
: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.