Il saluto di Ivg a Giuseppe Recagno - IVG.it
Una vita da sportivo

Il saluto di Ivg a Giuseppe Recagno

E' mancato un amico, oltre che un grande calciatore

Giuseppe Recagno

Varazze. E’ mancato Beppe Recagno,  un amico, oltre che un grande calciatore... e a noi mancherà soprattutto il compagno di tante chiacchierate a parlare di Sampdoria, ma anche del calcio dilettantistico ligure.

Oltre sette anni fa, il 4 febbraio 2012, u queste colonne abbiamo scritto un amarcord della sua carriera, che ha avuto l’apice nell’alter ego del funambolico asso svedese Nacka Skoglund... Ora vorremmo ricordare un flash back che ci è balzato alla mente, appena appresa la triste notizia.

Correva il campionato 1969/70, sullo sterrato di Cogoleto, si affrontavano i granata ed i canarini dell’U.S. Arenzano… io, ragazzetto, ero dietro la porta con l’attuale presidente del Città di Cogoleto, Carlo Schelotto, a godermi il derby, sbloccato, dopo una acerrima sfida e mille mischie, da un goal di Gianni Mazzotta, illuminato dall’ennesimo assist di questo signore del centrocampo, Giuseppe Recagno, sceso – con immutata passione – nei dilettanti ad insegnare calcio… Lo vedo, a testa alta, dettare i tempi del gioco, “maestro” in ogni moviemto e parola… così, eterno, resterà nei miei ricordi…

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.