IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondazione De Mari a sostegno degli istituti superiori savonesi: risorse per progetti innovativi

Nel 2019 stanziati 300 mila euro per 40 interventi sul territorio. Il presidente Delfino: "Competenze per i nostri ragazzi"

Savona. Quello dell’educazione e istruzione è uno dei settori di intervento fondamentali della Fondazione De Mari.

“Migliorare l’offerta formativa è infatti uno degli strumenti più importanti per promuovere lo sviluppo umano del nostro territorio, che passa necessariamente attraverso lo sviluppo di competenze sempre più in linea con la nuova rivoluzione industriale che stiamo vivendo”.

“Sono particolarmente felice – afferma il presidente Federico Delfino – perché quest’anno nel finanziare quasi 40 rilevanti iniziative di carattere formativo (per un totale di quasi 300.000 euro), sosterremo anche alcuni progetti innovativi promossi dagli istituti tecnici della nostra provincia, che si sono rivelati particolarmente dinamici e attenti alle richieste del mercato del lavoro. Mi riferisco ad esempio all’istituto Patetta di Cairo Montenotte che forniremo di un Kart elettrico per sviluppare le competenze tecniche nella manutenzione dei motori elettrici, così come l’istituto Ferraris Pancaldo di Savona che ci ha chiesto sostegno per l’acquisto di una colonna di ricarica E-car al fine di promuovere la mobilità sostenibile e l’ottimizzazione delle risorse energetiche”.

“Un altro progetto, meno tecnologico, ma di grande rilevanza, riguarda un altro Istituto tecnico, il Falcone di Loano, che intende realizzare un laboratorio specialistico per il nuovo corso in “Sistema Moda”, che verrà inaugurato a settembre. Si tratta dell’unico indirizzo presente in tutta la Liguria e che riguarda un comparto, quello della moda, che è tra i più dinamici e attrattivi dal punto di vista dell’occupazione”.

“Gli studenti potranno quindi cimentarsi con la progettazione e la realizzazione di cartamodelli grazie a strumenti all’avanguardia (plotter, software dedicati ecc.) in modo da avere una interessante chance di formazione professionale che incontra le richieste del mercato del lavoro contemporaneo”. La Fondazione erogherà quindi circa 21.000 euro per queste iniziative che avranno certamente un impatto di alto valore per i nostri giovani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.