IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diocesi: Don Ippolito a Bergeggi e don Camoirano segretario del Vescovo

Il parroco di Segno, Sant’Ermete e Valle di Vado diventerà anche la guida di san Martino, un nuovo incarico anche per don Andrea Camoirano che lascerà la chiesa della Chiavella

Più informazioni su

Savona. Ancora importanti novità per i sacerdoti della diocesi di Savona-Noli, frutto di ulteriori nomine da parte del vescovo Calogero Marino. Come annunciato ai fedeli interessati durante le Messe festive di questo fine settimana, don Giuseppe Ippolito diventerà titolare della parrocchia di san Martino a Bergeggi dove farà il suo ingresso sabato 19 ottobre alle 15,30. Il sacerdote prenderà il posto di don Silvester Soosai (destinato, come è noto ormai da alcuni mesi, a guidare le tre realtà di Celle) mantenendo comunque le parrocchie che regge attualmente ovvero quelle di Segno, Sant’Ermete e Valle di Vado.

Don Andrea Camoirano, che come comunicato nelle scorse settimane lascerà la parrocchia della Santissima Trinità nel quartiere savonese Chiavella, da novembre sarà invece il nuovo segretario del Vescovo, proseguendo comunque nei suoi incarichi di responsabile della Pastorale giovanile e nella segreteria del Sinodo.

Infine il vicario generale e parroco di Legino don Angelo Magnano è stato nominato amministratore parrocchiale del Sacro Cuore a Savona: subentra come rappresentante legale a don Gino Peluffo che ha lasciato l’incarico per l’età ormai avanzata. Don Giovanni Lupino rimane comunque il cappellano della chiesa di corso Colombo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.