IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danza paralimpica, il movimento savonese ai campionati italiani di Rimini foto

Due medaglie d'oro e una d'argento per il gruppo seguito da Edo Pampuro

Savona. Ai recenti campionati italiani svoltisi a Rimini, la Federazione Italiana Danza Sportiva, riconosciuta dal Coni, si è ritagliata una giornata intera per quanto riguarda la danza paralimpica.

Molti i ballerini atleti scesi in pista, rappresentando tutte le disabilità, da quelle fisico-motorie, alle visive, dalle intellettive-relazionali alle uditive. Questa volta non erano presenti gli atleti wheelchair, in quanto, disciplina internazionale, hanno il loro campionato a parte, durante gli Assoluti.

Ancora una volta i savonesi hanno conquistato i gradini più alti del podio, nella specialità Div, Disturbi Visivi. Luisella Frumento e Davide Mori Romeo si sono classificati al primo posto nella specialità Combi Show Div, e sempre Luisella Frumento e Fabrizio Pani hanno conquistato la medaglia d’argento nelle danze standard Combi Div.

Medaglia d’oro per Francesca Auxilia in coppia con il suo nuovo partner Matteo Cirillo nelle danze Latinoamericane Combi Div.

Un successo che premia ancora una volta gli atleti della Semplicemente Danza – ci racconta Edo Pampuro, questa volta in qualità di team manager per i savonesi – a dimostrazione che lavorando sodo si ottengono risultati, in un settore in crescita, che porta finalmente a far vedere e conoscere le abilità degli atleti paralimpici”.

Luisella Frumento, al temine delle competizioni, ha dichiarato: “L’aria che si respira nell’arena verde del palafiera di Rimini è carica di adrenalina. L’emozione è forte, una goccia di sudore che scivola delicatamente sulla pelle, una strana morsa stringe lo stomaco, le mani tremano e cercano il calore e la dolcezza di una mano amica, poi… finalmente la presentatrice legge il mio nome ed eccomi lì a volteggiare sul parquet della pista con il cuore pieno di gioia, senza barriere, senza limiti ne confini. Danzare, un sogno tenuto gelosamente nascosto per anni come un segreto prezioso. Un sogno è diventato realtà“.

Chiara Fina, la presentatrice del campionato italiano, al termine ha dichiarato: “Vorrei che tutti i ballerini di tutti i padiglioni passassero un attimo di qua per vedere la vita vera“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.