IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Convegno Fiaip, verso l’agenzia multiservizi e nuove prospettive per il mercato immobiliare foto

Al centro del dibattito la nuova legge europea 37 del 2019

Savona. Con la legge europea 37 del 2019 si aprono nuovi orizzonti nel mercato immobiliare. Se ne è parlato ieri nel corso di un convegno, organizzato da Fiaip Genova e Fiaip Liguria presso l’Hotel Bristol Palace di Via XX Settembre a Genova, dal titolo “L’indipendenza dall’Incompatibilità”.

Infatti il dibattito, a cui hanno preso parte il presidente nazionale Fiaip Gian Battista Baccarini, il segretario nazionale Fabrizio Segalerba, il presidente di Confassociazioni Paolo Righi e il direttore commerciale di Auxilia Finance Alessandro Bonucci, ha messo in luce quali sono le opportunità lavorative previste dalla riforma voluta a livello comunitario. Ma di cosa si tratta e cosa cambierà in pratica? La legge europea di recente approvazione (legge 3 maggio 2019, n. 37) ha aperto il mercato facendo cadere molte delle incompatibilità che vincolavano l’accesso alla professione, ma che dall’altra parte chiudevano anche molti spazi di manovra. Cadono le incompatibilità per agente immobiliare, consulente di credito e amministratore di condominio: l’agente immobiliare del futuro diventerà quindi un consulente specializzato e ipertecnologico. Ma come può un professionista fare tutto e svolgere diverse attività professionali? La strada, infatti, è quella della “agenzia multidisciplinare” dove i clienti potranno trovare uno spazio fisico con tutte le figure di riferimento per ogni esigenza.

Con questa riforma si da’ pieno sviluppo all’agenzia multiservizi dove esaudire ogni necessità legata agli immobili, acquistati come abitazione o come investimento, in un processo innovativo già iniziato dalla categoria immobiliare che si trova di fronte alla necessità di una rapida evoluzione. Soddisfatto e molto orgoglioso della riforma il presidente nazionale Fiaip, Gian Battista Baccarini che ieri a Genova ha spiegato tutto il complicato iter legislativo che ha portato all’approvazione della Legge 37/2019: “Fiaip ha lavorato per molto tempo per le aperture delle compatibilità – ha affermato – Questa legge ci consentirà di fornire più servizi e aprirà nuove opportunità per il nostro mercato”.

Il segretario nazionale, Fabrizio Segalerba ha illustrato il metodo operativo di “Una Fiaip” ed enfatizzato gli spazi di manovra della riforma: “L’agente per stare al passo con i tempi deve elevare il proprio livello qualitativo attraverso la continua formazione – ha affermato – Abbiamo bisogno di un mercato trasparente e attraverso l’agenzia multiservizi offrire ai clienti un servizio completo e sempre più professionale”.

Ad esaltare la forza dell’agenzia multiservizi il presidente di Confassociazioni Paolo Righi: “Mettere d’accordo le parti per la conclusione di un affare non basterà più – ha affermato – Ci sarà un modello di servizio a 360 gradi, in grado di soddisfare il cliente sotto ogni aspetto”.

E così anche il direttore commerciale di Auxilia Finance, Alessandro Bonucci ha illustrato i punti di forza della società di mediazione creditizia, di proprietà al 100% di Fiaip, con il Servizio Home Timer che consente di dare una consulenza immediata al cliente del suo potere creditizio attraverso consulenti specializzati e chiamati On Demand: “Con questa riforma si apre un nuovo scenario che darà la possibilità al cliente di orientarsi verso un modello di servizio completo”.

Il collegio provinciale di Fiaip Savona era presente all’incontro con il presidente Fabio Becchi che, riguardo la nuova legge sulle incompatibilità afferma: “Rappresenta una grande vittoria. Con la riforma le agenzie immobiliari e gli amministratori di condominio non sono più incompatibili. Il punto forte sarà l’affermarsi di agenzie immobiliari multiservizi che daranno un supporto totale al cliente. Questo è anche quello che richiede il mercato, chi non persegue il binario della professionalità e dell’approccio multidisciplinare è destinato a morire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.