IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con i gol di Elvis Metalla la Cantera vola

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Si è superato ancora una volta trascinando l’Under 19 alla finalissima della Spain Trophy 2019 giocata giovedì 4 luglio a Malgrat in Costa Maresme (Catalunya). Da quando si destreggia con la “camiceta blanco roha” della Cantera Torre de Leon (quinta stagione) ha sempre centrato l’obiettivo vincendo la classifica del capocannoniere (5 centri in questa edizione in 5 partite).

Dalla punizione a mezzo giro al colpo di testa, dalla bomba al vola al tacco di prima intenzione, tutto il suo vasto repertorio tecnico è stato messo in mostra. Il suo più grande estimatore e mentore, il ct Vaniglia, con orgoglio, stima  ed una inevitabile punta di affetto ne esalta le doti: “Se sai valorizzarlo e gli costruisci la situazione tattica ideale attorno, Elvis decuplica il suo rendimento sportivo e umano, divenendo un’arma letale per gli avversari. Sta maturando e gioca da leader, senza egoismi ed esibizionismi. Ne ha fatta tanta di strada ultimamente e da giovane promessa e divenuto una solida realtà oggetto dei desideri di tante società di Serie D ed Eccellenza compreso alcune professionistiche”.

La sua brillante trafila calcistica è partita dal Pontedassio-Riviera dei Fiori per poi passare alla Pro Imperia, alla Golfodianese per approdare infine tra le fila del Vado FC. Di qui il grande salto che va dalle rappresentative regionali Giovanissimi, Allievi e Juniores agli ordini di Tonelli ed Orcino, alla Nazionale Under 17 di Silipo (con cui ha disputato il prestigioso B. Viola ad Arco di Trento) per arrivare all’esordio in Interregionale nel 2016.

Elvis, leva 1999, è un attaccante fantasioso dal sinistro implacabile, che per lungo tempo è stato nel mirino della Sampdoria di Invernizzi (con cui aveva fatto la preparazione precampionato nel 2015) che lo ha periodicamente convocato a Bogliasco per partecipare a sessioni di allenamento.

Al momento dopo i play off in Promozione con l’Arenzano (una stagione transitoria nella quale è andato in doppia cifra) sogna un meritato rilancio nelle categorie superiori.

“Nonostante la ancora giovanissima età ha già accumulato un tesoretto di esperienze spendibile e nonostante la difficoltà insita nel ruolo, ritengo che Elvis abbia le qualità tecniche e caratteriali per tentare il salto che conta. Sono certo che come ha già dovuto dimostrare, non gli mancherebbero né il coraggio né la classe. Vede la porta come pochi e, cosa da apprezzare, sa giocare tra le linee servendo invitanti assist e soprattutto sa essere devastante e decisivo sulle palle da fermo, una dote fondamentale nel calcio moderno dei tre punti. Gli auguro di potersi ancora inserire (dall’inizio o in corsa) in una big di Lega Pro o di trovare spazio in una squadra dilettante top che lo aiuti ad esplodere aprendogli la via ‘por la puerta grande’. Da parte mia sarò sempre al suo fianco come lo sono per tutti i meravigliosi e fantastici talenti che hanno indossato, indossano e indosseranno la mitica maglia con la estrella dorada. Vamos con Dios invincibile, unica e magica Cantera”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.