IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borgio Verezzi, ragazzi ancora protagonisti al Gassman con lo spettacolo della Compagnia del Barone Rampante evento fotogallery

“L’uccellino azzurro e il segreto della felicità”, in scena lunedì 29 luglio alle ore 21

Borgio Verezzi. E’ stato presentato questa mattina in Comune a Borgio Verezzi dalla La Compagnia del Barone Rampante lo spettacolo “L’uccellino azzurro e il segreto della felicità”, tratto dalla fiaba teatrale di Maurice Maeterlinck “L’oiseau bleu”, che andrà in scena lunedì 29 luglio alle ore 21 al teatro comunale “Vittorio Gassman” di Borgio Verezzi e giovedì 8 agosto alle ore 21:30 alla Fortezza di Castelfranco di Finale Ligure.

Lo spettacolo nasce da un’ormai lunga collaborazione di Gianmaria Martini con la compagnia, una realtà che in quattordici anni ha saputo fare di Borgio Verezzi una città teatralmente sempre viva, un centro di formazione e studio di ottimo livello per i giovani della città e della provincia, che in tutti questi anni hanno imparato ad amare e conoscere il teatro, alcuni arrivando anche a farne una professione, nei più diversi ambiti.

“L’uccellino azzurro e il segreto della felicità” è il viaggio, l’odissea simbolico esistenziale di Tytil e Mytil, giovani fratelli ma soprattutto categorie dell’animo umano alla ricerca del Segreto della Felicità. Tytil e Mytil, rappresentanti dell’intera umanità, durante il viaggio attraverso la conoscenza delle grandi e altissime tematiche umane e esistenziali, odissea che diventa l’unico fine della ricerca, imparano a comprendere e ad accettare pienamente la bellezza delle cose, il miracolo dell’esistenza che prima inconsciamente deprezzavano togliendogli di valore per proteggersi dalla sofferenza e dall’abisso della fine e della morte.

Al termine del loro cammino i misteri non vengono svelati, tutto lassù rimane così com’è ma si attua per i ragazzi un cambiamento “orizzontale”, concreto e più grande, attraverso le categorie orizzontali, un cambiamento nel loro sguardo sul mondo (“ouvre tes yeux!”) che farà amare loro la vita in modo totale e selvaggio, consci finalmente che l’essere nati costituisce già in sé un miracolo e la realizzazione di una possibilità su un numero infinito.

I personaggi si muovono in uno spazio neutro in cui i diversi mondi, che faranno da sfondo al percorso di maturazione e crescita dei protagonisti, prendono vita mediante il preciso utilizzo degli elementi scenografici e delle luci. Il simbolismo sotteso al testo viene presentato allo spettatore mediante un muro multimediale, unico elemento fisso, al cui interno si succedono immagini scomposte. I costumi non costituiscono la rappresentazione dell’immaginario favolistico dell’autore ma sono il frutto di un processo creativo attuato con i ragazzi al fine di supportare il loro lavoro interpretativo.

Regia e Adattamento: Gianmaria Martini
Scene e Costumi: Anna Varaldo, Beatrice Iannello
Luci: Pietro Zanella
Fonica: Mirco Pilidu

Biglietti: intero 15 €, ridotto 12 € (under 10, over 65, soci Barone Rampante). Tutti i biglietti sono acquistabili presso il Teatro Gassman e la Fortezza di Castelfranco anche il giorno stesso dello spettacolo a partire dalle ore 20. Informazioni e prevendita per Finale Ligure: Libreria Cento Fiori, via Ghiglieri 1, telefono 019692319.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.