IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boissano Atletica Estate: inaugurata la nuova dotazione per il salto con l’asta con ospiti svedesi fotogallery

Oltre cinque cinquecento le presenze gara. Massimiliano Ferraro sfreccia sui 100 in 10"61

Boissano. Va in archivio con piena soddisfazione dei partecipanti e degli organizzatori anche la seconda giornata di Boissano Atletica Estate, sotto l’egida Community Italian Riviera.

Una partecipazione numericamente record per un appuntamento di atletica leggera in data così “alta”: oltre cinquecento le presenze gara.

Prestazioni ottime in alcune gare del nutrito programma tecnico, gestito alla perfezione dal Gruppo Giudici Gara Fidal, operativo presso l’impianto con rappresentanti, oltre che liguri, dei Comitati Fidal Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta, a conferma di sinergie sempre preziose.

A proposito di sinergie, il meeting è stato anche l’occasione per inaugurare la nuova dotazione (ritti e zona di caduta) per il salto con l’asta, alla presenza dei rappresentanti della Fondazione Agostino de Mari e dei Comuni sottoscrittori dell’accordo di gestione dell’impianto. Gli enti anche in questa occasione hanno supportato i volontari di Atletica Arcobaleno Savona (gestore della struttura) e del Boissano Team garantendo la copertura di una parte significativa dei consistenti costi dell’attrezzatura. Grazie a questo intervento l’impianto intercomunale di via Marici è finalmente completo di ogni dotazione tecnica e potrà aspirare ad ospitare già nel 2020 eventi di cartello a livello nazionale e, chissà…, internazionale.

Entusiasta il commento dei due campioni master svedesi, presenti in questi giorni a Boissano per un periodo di allenamento e che hanno sfruttato l’occasione per testare in gara la struttura dell’asta. Jenny Rosen, reduce da un recente infortunio, si è comunque aggiudicata la prova valicando la misura di 2,80, mentre Sergej Nikolajev è giunto quarto con un ottimo 3,80 nella gara vinta da Emanuele Dentis del Cus Torino.

Jenny (la più loquace) afferma esplicitamente: “È fantastico aver avuto l’opportunità di scoprire questo gioiello in una regione emozionante come la Liguria. Potrà divenire per noi e per altri amici del nord un punto di appoggio in occasione della preparazione primaverile…”.

Nel caldo pomeriggio boissanese non sono mancate altre notevoli prestazioni. Lo sprinter azzurro Massimiliano Ferraro (Atletica Riccardi Milano) era alla ricerca di un crono favorevole dopo una stagione densa di problemi: il suo 10″61 dui 100 è record stagionale e lo spinge verso una buona gara nei prossimi campionati italiani assoluti di Bressanone. Alle sue spalle il piemontese Federico Lisa conquista l’argento in 10″98.

Sui 200 la spunta Fabio Bongiovanni (Cus Genova) in 21″96; alle sue spalle Regis Tio Boom (Cus Torino) e Luca Biancardi (Atletica Arcobaleno Savona). Alessio Padula (Arcobaleno) domina i 1500 metri correndo in 4’00″47. Nel salto in alto si impone Habtu Danielli (Trionfo Ligure) con la misura di 1,85.

Buoni riscontri anche dalla pedana del peso: vittorie e misure interessanti per l’allievo Andrea Baracco (Team Atletico Mercurio Novara) con 14,39 e, tra gli assoluti, per il cussino Giordano Musso (14,44 il suo miglior lancio). Bella gara nel disco: prevale Andrea Pace (Atletica Fossano) con 42,38. Seconda piazza per Daniele Traficante (Quercia Trentingrana Rovereto) con 41,91 e bronzo per Gioele Buzzanca (Atletica Arcobaleno) con 41,58.

Anche in campo femminile buoni riscontri. Lo sprint registra la doppietta di Beatrice Pezzica (Cus Torino) che si aggiudica sia 100 (12″66 ventoso) che 200 (26″44). Sui 1500 vinti da Letizia Pecollo (Dragonero) buon secondo posto in 5’13″64 per la master Cassandra Sprenger (Cus Genova).

Vittoria nel salto in lungo per Irene Cassinelli (Don Bosco) con la misura di 5,05. Nel peso allieve affermazione di Clara Degni (Arcobaleno) con un miglior lancio a 9,72, mentre tra le assolute domina Clelia D’Agostini (Bracco Milano) con 10,83.

D’Agostini vince poi anche il disco con un probante 40,03. Alle sue spalle cresce bene l’allieva Arcobaleno Elena Mordeglia che lancia a 24,26 e conclude in seconda posizione.

Clicca qui per consultare i risultati completi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.