IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Area di crisi complessa del Savonese: da Filse finanziamenti per 12,5 milioni alle piccole e medie imprese foto

Il bando è stato presentato questa mattina a Quiliano da Confartigianato: "E' destinato a tutti i tipi di imprese per garantire l'occupazione delle risorse umane che hanno subito la crisi"

Quiliano. Un bando per l’accesso al fondo di sostegno a programmi di investimento e di sviluppo delle attività delle piccole e media imprese dell’are di crisi industriale complessa del savonese. L’iniziativa promossa dalla Filse è stata presentata questa mattina a Quiliano nell’ambito di un incontro promosso da Confartigianato Savona.

bando filse

Il finanziamento agevolato, il cui importo massimo non può superare il milione di euro, è concesso nella misura del 75% dell’importo degli investimenti ammissibili. Il contributo a fondo perduto è concesso fino alla misura massima del 25% dell’importo dell’investimento ammissibile ed è comunque determinato in relazione all’agevolazione corrispondente al finanziamento agevolato, entro le soglie massime degli aiuti “de minimis”.

Le domande di ammissione (possono partecipare imprese localizzate nei territori comunali della Valbormida, vadese e Villanova D’Albenga) devono essere presentate online, nell’apposita sezione del sito Filse, e dovranno essere trasmesse entro il 30 settembre.

“Oggi presentiamo un bando destinato alle imprese localizzate nell’area di crisi complessa del savonese, quindi specifico per questo territorio. E’ un bando innovativo, che ha una dotazione di 12,5 milioni di euro ed è destinato a tutti i tipi di imprese per garantire l’occupazione delle risorse umane che hanno subito la crisi di quest’area” spiega Walter Bertini, dirigente Filse e responsabile coordinamento bandi.

“Il bando, che prevede una quota di finanziamento ed una a fondo perduto, è già aperto ed è disponibile sul portale della Filse dove si può compilare la domanda” conclude Bertini.

“Noi abbiamo organizzato questo incontro per divulgare nell’ambito delle piccole imprese, soprattutto dei comuni di Vado e Quiliano, questo bando della Regione che offre un finanziamento per gli investimenti. Ci auguriamo che da questa possibilità offerta dalla Regione scaturiscano nuovi investimenti ed iniziative per le piccole imprese in un’area che ha bisogno di interventi e attività nuove” aggiunge Mariano Cerro, direttore Confartigianato Savona.

“Io credo che questa sia un’opportunità per le piccole e medie imprese. Come Comune di Quiliano siamo impegnati a mettere a disposizione sia gli aspetti che interessano le proprietà comunali che a cercare di fare sistema coi privati. Questo bando è una risorsa, ma crediamo che sia importante che si sblocchino anche i fondi per la formazione” il commento di Nicola Isetta, sindaco Quiliano.

“L’auspicio del Comune di Vado Ligure è che questo territorio insieme a Quiliano diventi una delle eccellenze per il rilancio dell’economia della nostra provincia. Il territorio assumono sempre un’importanza più grande in un momento in cui la globalizzazione ha spostato la competizione dal piano delle imprese a quello dei territori” conclude Ennio Rossi, vicesindaco di Vado.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.