IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arcobaleno, grandi risultati ai campionati italiani di Bressanone

Super Stefania Biscuola, Denis Canepa e la 4x100 femminile

Savona. Si è chiusa la prima lunghissima parte della stagione estiva dell’atletica leggera con i campionati italiani assoluti andati in scena a Bressanone, in Alto Adige, dov’erano presenti ben cinque atleti dell’Atletica Arcobaleno e due staffette femminili in quello che è di fatto l’appuntamento istituzionale più importante dell’anno.

Stefania Biscuola cercava una medaglia o comunque un posto vicino al podio nei suoi 800 metri. Molto bene nella batteria di qualificazione (2’08″18) ha dovuto fare i conti con la stanchezza fisica pagando forse anche un po’ dazio rispetto alle condizioni meteo ed in finale non è riuscita a ripetersi.

Nonostante questo, con la caparbietà che la contraddistingue, l’allieva di Andrea Bello ha lottato fin oltre l’ultimo metro conquistando un comunque ottimo settimo posto correndo nel crono di 2’09″73.

La pioggia ed un contesto di gara particolarmente difficile hanno stimolato, e parecchio, il giavellottista Denis Canepa, seguito in pedana dal coach Roberto Polo. Qualificazione raggiunta con una misura tutto sommato modesta (60,72). Poi una finale incredibile, con un miglior lancio a 67,01, migliorandosi di oltre un metro rispetto al precedente primato personale e provinciale, e conquistando un inatteso ottavo posto.

Staffetta 4×100 schierata con Anabel Vitale, Debora Nemin, Marella Toblini e Ilaria Accame. Le ragazze “scendono” rispetto al loro recente personale di oltre 20 centesimi. Il 47″93 realizzato porta in dote un nono posto assolutamente impronosticabile alla vigilia (si partiva dal 21° accredito) ed il nuovo primato provinciale assoluto e juniores (tenendo conto della giovanissima età della formazione con, appunto, due atlete Junior ed altre due al primo anno di categoria tra le Allieve).

Francesco Rebagliati, pur non al top della forma fisica, ha voluto esserci. E “Rebba”, seguito dai coach Sonia Schiavi e Roberto Polo, non ha deluso neppure in questa occasione, correndo i 400 ostacoli in 54″61, crono che gli è valso il 14° posto.

Gioele Buzzanca, in pedana nel disco, concretizza una ottima misura di 44,18. Per il lanciatore, scoperto da Marco Muratore ed oggi seguito da Domenico Polato, un 15° posto nella classifica complessiva, risultato ampiamente soddisfacente.

Superlativa e grintosissima Arianna Pisano si migliora nettamente (oltre 30”) sulla 10 chilometri di marcia, per la piena gratificazione del coach Marco Muratore, terminando la prova in 53″42 ed andando a conquistare una preziosa 20° posizione.

Gran finale con la staffetta 4×400 femminile. Parte alla grande Ilaria Accame che chiude la propria frazione con un crono ufficioso di 58”, vicino al suo top. Prosegue Marella Toblini che distribuisce lo sforzo al meglio ed è lanciata all’inseguimento delle prime due formazioni. Momento di panico e la gara viene stoppata dai giudici. Erica Raseni e Stefania Biscuola non hanno la possibilità di correre. Trascorrono i minuti, continua a piovere a dirotto e si viene a sapere che a causa di un malfunzionamento dell’impianto elettrico si torna tutti a casa e la gara, almeno per oggi, non verrà disputata. Rammarico, disagio, incredulità. Ed ora anche attesa per sapere se e quando ci si potrà rimettere in gioco. Anche se le condizioni fisiche e mentali non potranno chiaramente essere quelle della giornata odierna.

Nella foto, da sinistra: Nemin, Accame, Vitale, Toblini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.