IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, in sella alla bici e con busta alla mano: il postino di “C’è Posta per Te” avvistato in città

Tanti i curiosi che lo hanno fermato a caccia di informazioni, ma vige riserbo su mittente e destinatario

Andora. In attesa di sapere se la busta resterà aperta o chiusa, quel che è certo è la città di Andora ha “aperto” idealmente le sue porte al programma di Maria De Filippi, targato Canale 5, “C’è Posta per Te”.

Il “postino” del celebre talk show, in onda dal 2000 sulle reti Mediaset, è stato infatti avvistato proprio nella giornata odierna in giro per la città rivierasca.

Il format della trasmissione è noto ai più, con una sorta di lettera immaginaria inviata da un mittente ad un destinatario, spesso nel tentativo di ricongiungersi: c’è chi va a caccia dell’amore perduto, chi di un amico o di un parente che non vede da tempo oppure ancora di qualcuno con cui i rapporti si sono bruscamente interrotti per i più svariati motivi.

Ruolo fondamentale nell’economia della trasmissione è proprio quello rivestito dai cosiddetti “postini”. Si tratta di attori travestiti che, in sella ad una bicicletta e con una missiva alla mano, attraversano le città in cui vivono i destinatari, offrendo anche scorci dei luoghi attraverso le riprese televisive.

Di certo, dunque, un bello spot per Andora che, a quanto pare, sarà tra le città protagoniste del programma. Tanti i cittadini e i turisti che, ovviamente incuriositi dall’insolita presenza, hanno fermato il “postino” per sapere se facesse davvero parte del programma (e lui lo ha confermato) e per chiedergli delucidazioni. Massimo riserbo, però, su mittente e destinatario. “Busta chiusa”, dunque, almeno per il momento, in attesa della nuova edizione.

Foto tratta dalla pagina Facebook di “C’è posta per te”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.