IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Vico (Fiva Savona): “Spostati per questioni di ‘sicurezza’. Ma se piove la sede del mercato si allaga”

“Area non è adatta neppure dal punto di vista climatico”. E sarà sede del Jova Beach Party

Albenga. Pioggia torrenziale, diverse zone di Albenga finiscono letteralmente “sotto l’acqua” e scatta (nuovamente) la protesta dei rappresentati del mercato settimanale ingauno.

Lo spostamento dei banchi da via Dalmazia all’attuale sede di via Deportati Albenganesi aveva generato un tornado di polemiche, con addirittura il coinvolgimento del Tar da parte degli ambulanti per evitarlo. Ma alla fine lo spostamento è avvenuto.

Ed oggi, a seguito dell’allerta arancione con conseguente pioggia torrenziale, l’arteria stradale che ha subito maggiori criticità nell’albenganese è stata proprio via Deportati Albenganesi (come si evince chiaramente dalle foto), situata tra l’altro a fianco alla spiaggia della Foce dove, il prossimo 27 luglio, si terrà il grande evento Jova Beach Party.

A intervenire è stato Mauro Vico (Fiva Savona), che ha dichiarato: “Questa è la zona dove, per motivi di ‘sicurezza’, a marzo è stato trasferito il mercato settimanale di Albenga, nonostante la nostra contrarietà al trasferimento in quest’area. Sia perché la zona non è idonea dal punto di vista commerciale , infatti questa è una zona ‘morta’ e non ci sono altre attività commerciali, sia perché, come si può vedere dalle foto, l’area non è adatta neppure dal punto di vista climatico e specialmente di sicurezza”.

“Eppure ,gli amministratori comunali, ci avevano garantito che qui, specie nella bella stagione, ci sarebbe stato un ‘fiume’ di gente. Persone poche, ma un fiume d’acqua c’è stato eccome”, ha concluso Vico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.