IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, l’assessore Mordente: “Nessun default, i conti del Comune sono in ordine”

Le variazioni di bilancio si sono rese necessarie per aumentare il Fondo Rischi rispetto alla vertenza sullo stadio

Alassio. “Nessun default! I conti del Comune di Alassio sono in ordine”.

Patrizia Mordente, assessore al Bilancio del Comune di Alassio, restituisce al mittente qualunque sospetto di crisi del bilancio comunale.

“Si tratta – prosegue Mordente – di una sentenza di primo grado, non ancora passata in giudicato, sulla vertenza Stadio Alassio Parking/Comune di Alassio con la quale la controparte ha tentato di pignorare la somma di 1.759.381,99 euro all’amministrazione comunale”.

“A questa richiesta l’avvocatura interna si è opposta specificando che tali somme risultano inderogabilmente destinate a spese pubbliche di primaria importanza (Lavori Pubblici e Sociale) e pertanto non pignorabili. Tuttavia, trattandosi di una causa ancora aperta, il Comune ha deciso di stanziare prudenzialmente una somma a bilancio per aumentare il cosiddetto Fondo Rischi”.

“Naturalmente trattandosi di una somma importante – conclude l’assessore al Bilancio – si sono resi necessari tagli fisiologici che saranno eventualmente rivisti in sede di bilancio previsione 2020/22 e che non mettono in alcun modo in discussione l’equilibrio finanziario dell’ente, ma si sono resi necessari per la correttezza del sistema contabile comunale attraverso un lavoro condiviso con il revisore dei conti Fausto Guglielmi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.