IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un esemplare di tartaruga “caretta caretta” davanti alla Caprazoppa a Finale foto

Questa mattina ad un miglio a largo della costa

Finale Ligure. Una delle bellezze del Santuario dei Cetacei, uno dei possibili avvistamenti nel tratto di mare tra Noli e Finale Ligure.

Non solo delfini, capodogli o balenottere, ma anche specie di tartarughe che popolano le nostre acque: “Quei rari avvistamenti che ti cambiano la giornata. Il Santuario dei Cetacei ci sorprende sempre…” è stato il commento del fortunato “spettatore”.

Sicuramente l’avvistamento di questa specie di tartarughe è abbastanza raro: è stato avvistato ad un solo miglio dalla costa, proprio davanti alla Caprazoppa, durante una escursione in mare.

Secondo gli ultimi dati sono state 39 le tartarughe caretta caretta e 2 tartarughe liuto avvistate nel 2017, l’anno scorso, invece, gli avvistamenti sono stati solo nove.

E’ una tartaruga marina dalla forma allungata, con il corpo ricoperto da un robusto guscio ed alla presenza di “zampe” trasformate in pinne. Alla nascita è lunga circa 5 cm. La lunghezza di un esemplare adulto è di 80 – 140 cm, con massa variabile tra i 100 ed i 160 kg. La testa è grande, con il rostro molto incurvato. Gli arti sono molto sviluppati, specie gli anteriori, e muniti di due unghie negli individui giovani che si riducono ad una negli adulti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.