Stasera a San Bernardo in Valle (Savona): Apericine “A cena con la famiglia Belier”

Stasera a San Bernardo in Valle (Savona): Apericine , \"A cena con la famiglia Belier\"

Sabato 22 Giugno dalle 19.30 al Circolo ARCI Settefegaiti in Via Priocco 2r – San Bernardo in Valle (SV) APERICINE: A CENA CON LA FAMIGLIA BELIER, realizzato in collaborazione con il NuovoFilmstudio.

h.19.30: Settefegaiti propone un gustoso apericena a buffet da assaporare dove vuoi, al tavolo o sul prato.
h. 21.30: Nuovofilmstudio presenta “La Famiglia Belier”, brillante commedia francese che mescola alla perfezione umorismo, lacrime, pregiudizi e canzoni.

➡️ Apericena + cinema: 18 euro + tessera Arci – bevande incluse, consigliata la prenotazione (392 9491985)
➡️ Solo cinema: 5 euro + tessera Arci

Ottimo cibo e ottimo cinema.Vi aspettiamo numerosi!

“La Famiglia Belier”
di Èric Lartigau
Francia 2014, 105′

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=UOHtcFR4nfw

La famiglia Belier
Paula Bélier ha sedici anni e da altrettanti è interprete e voce della sua famiglia. Perché i Bélier, agricoltori della Normandia, sono sordi. Paula, che intende e parla, è il loro ponte col mondo: il medico, il veterinario, il sindaco e i clienti che al mercato acquistano i formaggi prodotti dalla loro azienda. Paula, divisa tra lavoro e liceo, scopre a scuola di avere una voce per andare lontano. Incoraggiata dal suo professore di musica, si iscrive al concorso canoro indetto da Radio France a Parigi. Indecisa sul da farsi, restare con la sua famiglia o seguire la sua vocazione, Paula cerca in segreto un compromesso impossibile. Ma con un talento esagerato e una famiglia (ir)ragionevole niente è davvero perduto.
Campione di incassi in Francia, La famiglia Bélier è una commedia popolare che aggiorna con note e sorrisi il vecchio tema dell’adolescente alla ricerca di un’identità stabile. Sospeso tra focolare e autonomia, il nuovo film di Éric Lartigau ‘riorganizza’ una famiglia esuberante intorno a un’età per sua natura fragile e scostante.

7 fegaiti
C’era una volta, qui in valle, un ometto silenzioso e un po’ burbero… chiamato dai compaesani simparicamente “Settefegaiti” (ovvero nome che ricorda “sette fegati”). Era piccolo, minuto, ma pare, almeno da quello che raccontano i nostri vecchi, dotato di una certa intraprendenza, se non addirittura lungimiranza.
E proprio da questo nostro “antico” compaesano abbiamo voluto prendere nome, nella volontà di custodirne lo spirito ed il proverbiale coraggio.
Apriamo un nuovo spazio d’incontro nella nostra valle, ospiterà iniziative rivolte a tutti, sarà un luogo di confronto, un piccolo universo sociale dedito alla costruzione di appartenenza e nuovi legami. Saremo dunque felici di accogliere e conoscere proposte, idee ed attività da realizzare insieme.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.