IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savate combat, campionato del mondo: Chiara Vincis supera le qualificazioni e approda in finale

La savonese, entro la fine del 2019, affronterà per il titolo Flora Yanga, dalla quale ha subito l'unica sconfitta

Savona. Sono terminate per Chiara Vincis, atleta savonese che sta portando in alto il nome della città, le qualificazioni per i campionati del mondo 2019 di savate combat svoltesi in Tunisia dal 12 al 16 giugno a cui ha partecipato la Nazionale italiana Fight1 sponsored by Boxeur Des Rues.

È stato un campionato molto intenso ed impegnativo, che ha messo a dura prova gli azzurri.

Vi raccontiamo come sono andate le qualificazioni per la Nazionale italiana riportando le parole di Alessandro Zini, direttore tecnico che convoca e guida la Nazionale Fight1.

Partendo dal presupposto che tutti i ragazzi/e hanno onorato il campionato vorrei spendere qualche parola per ogni singola prestazione: nei 70 kg Giuseppe Barbaro (Team Iaia Puglia) viene penalizzato da una assurda ed immeritata squalifica contro un atleta croato dopo soli 40 secondi da inizio match nel quale, peraltro, era parte dominante!

Nella categoria pesi massimi Giuseppe Mongiardino (TMB Toulose) campione europeo in carica, contro l’atleta serbo viene colpito da un colpo a freddo al viso che purtroppo lo penalizza impedendogli di proseguire il torneo.

Ma veniamo alle ragazze. Elisa Barbini (Mameli Genova) nei 52 kg affronta come prima avversaria la fortissima atleta giapponese leader indiscussa della categoria, pur uscendo sconfitta affronta il match senza indugi scambiando colpo su colpo. Purtroppo la pool non le permette di andare avanti nel torneo.

Sofia Cavallo (TMB Pavia) nei 60 kg vince il bronzo ma avrebbe meritato una medaglia di metallo più preziosa, dopo due mach (uno vinto ed uno perso) affronta l’atleta francese riuscendo ad imporre la sua savate, ma la giuria con un verdetto a dir poco ingiusto dà la vittoria all’atleta francese.

L’atleta Chiara Vincis (Team Scaramozzino Savona, nella foto sopra con Zini e Scaramozzino), 56 kg in estrema sintesi una “Furia”! Affronta da subito il campionato con la giusta mentalità e determinazione. Vince e convince tutti i suoi incontri guadagnandosi una strameritata finale!

Primo match con l’atleta di casa tunisina vince la nostra Chiara per ko alla seconda ripresa; nel secondo match invece contro l’atleta ucraina vince Chiara per ko alla prima ripresa, al terzo match contro la serba che peraltro l’anno prima al campionato di Europa aveva vinto eliminando dal torneo Chiara, questa volta però la furia della savonese la costringe alle corde per tutto il match subendo anche dei conteggi che portano nuovamente Chiara alla vittoria per unanimità dei giudici.

In Tunisia Chiara Vincis perde solo, con verdetto a parere dei molti presenti discutibile e dubbio, l’incontro con la forte atleta francese che rincontrerà comunque in finale tra qualche mese dove si giocheranno la cintura di campionessa del mondo di savate 2019.

L’atleta savonese allenata dal maestro Andrea Scaramozzino ha realmente tenuto una performance di altissima intensità e concentrazione per tutta la competizione. Davvero una grande soddisfazione per la savate made in Italy!

 Savate

Chiara con il maestro Andrea Scaramozzino, il suo tecnico

 Savate

La vittoria contro l’atleta tunisina

v

La vittoria contro l’atleta ucraina

 Savate

La vittoria contro l’atleta serba

 Savate

Chiara e l’atleta francese Flora Yanga contro la quale si giocherà entro fine anno il titolo mondiale

 Savate

La Nazionale italiana

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.