IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rischio chiusura per “Il Baule della Fantasia” di Zinola? Di Padova (Pd): “Struttura unica in Liguria”

Il M5S: "È semplicemente inaccettabile che si pensi anche solo lontanamente di cancellare un servizio importantissimo per le famiglie e i loro bimbi"

Savona. “Parlo anche come mamma che ha avuto la fortuna di frequentare questo servizio oltre che da consigliera. Serbo ricordi indelebili: il Baule rappresenta una risposta unica in Liguria per trovare supporto e ‘osservare’ i propri figli nelle prime interazioni con gli altri bambini con gli stimoli adeguati di educatrici preparate”. A dirlo è Elisa Di Padova, consigliere comunale del Pd a Savona, preoccupata per la possibile chiusura de “Il Baule della Fantasia”.

“Già l’anno scorso ci eravamo opposti all’aumento delle tariffe di accesso del Baule (più che triplicate) perché questo servizio non diventasse un servizio per pochi – dice – Oggi, insieme all’aumento delle tariffe dei nidi di due anni fa, ci troviamo di fronte a un altro passo nella direzione sbagliata nei confronti dei genitori e delle famiglie savonesi riguardo la fascia 0/3. L’attenzione di questi giorni delle cosiddette ‘mamme del Baule’ testimonia l’importanza che ha avuto questo luogo nella vita di moltissimi savonesi: madri che oggi probabilmente hanno figli che vanno già alla scuola dell’infanzia o alla primaria ma desiderano che anche le mamme domani possano vivere la stessa importante esperienza. E’ importante per questo capire e intervenire sulle strategie e le sensibilità dell’amministrazione rispetto ai servizi in questa fascia d’età”.

“Presenteremo un’interpellanza urgente per capire se la notizia sia confermata perchè l’amministrazione non ha mai comunicato, nei luoghi deputati a farlo (come la presentazione del bilancio sociale in terza commissione o la commissione bilancio) la chiusura del centro bambini genitori ‘Il Baule della Fantasia’. E in ogni caso sarebbe importantissimo fare in modo che il patrimonio di competenze e valore generato in questi anni dal ‘Baule della Fantasia’ non vada disperso e questa chiusura digerita e metabolizzata in silenzio come un’altra occasione mancata”.

Non meno severo il giudizio del M5S di Savona: “È semplicemente inaccettabile che si pensi anche solo lontanamente di cancellare un servizio importantissimo per le famiglie e i loro bimbi – dicono i pentastellati – Prima l’aumento delle rette, poi la chiusura di un asilo nido, infine l’affidamento ai privati di due asili. Ricordiamo che l’alibi del ‘non ci sono soldi’ è finito da un pezzo, soprattutto quando gli affidamenti a privati di servizi come asili, cimiteri e riscossione tributi costano molto di più dell’assunzione del personale necessario al funzionamento degli stessi”.

“Si tratta di una pura e semplice questione di volontà politica, non servono ‘sperimentazioni’ o altre supercazzole simili, servono soluzioni, decisioni e risposte, ma questa giunta ha già dimostrato che quando si tratta di amministrare seriamente è più facile tirarsi indietro e partire alla ricerca di scuse, alibi e colpe da scaricare. E intanto la città perde servizi e agonizza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.