IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, la proposta di Mazza (Lega): “Servizi igienici pubblici disponibili H24”

Il consigliere regionale ha depositato un’interrogazione in merito questa mattina

Regione. “Servizi igienici pubblici della Liguria maggiormente accessibili e fruibili anche durante le ore notturne, magari installando nuove strutture automatizzate H 24 come hanno già fatto tante cittadine europee, soprattutto turistiche”. Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale Vittorio Mazza (Lega) che in tal senso ha depositato un’interrogazione in Regione.

“Con questo documento – ha spiegato Mazza – ho chiesto alla giunta di sapere se esistano le condizioni per interagire con Anci al fine di sollecitare, laddove possibile e nel rispetto delle normative di sicurezza e sul decoro urbano, idonee soluzioni per l’accoglienza turistica e le esigenze dei cittadini liguri valutando insieme le migliori soluzioni che si adattino alle singole realtà comunali”.

“Oggi, infatti, sul territorio regionale durante le ore notturne quasi tutti i servizi igienici pubblici non risultano usufruibili 24 ore su 24 e l’art. 726 del Codice penale recita che chiunque in luogo pubblico compie atti contrari alla pubblica decenza è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 5mila a 10mila euro. Negli ultimi tempi, si sono registrati alcuni casi, dove i cittadini sono stati ‘colti sul fatto’ e sanzionati”.

“Per questa e altre istanze che ho portato in Regione nel ruolo di consigliere regionale, sono a disposizione di tutte le amministrazioni comunali liguri per ascoltare le loro richieste ed esigenze- Come, in particolare, sto già facendo con il Comune di Chiavari, dove si è creata una proficua collaborazione con il sindaco Marco Di Capua su varie tematiche. Infatti, anche il mio territorio ha bisogno di maggiore attenzione e auspico che i collaboratori del primo cittadino si impegnino per lo sviluppo della nostra città”.

“In tal senso, naturalmente, invito pure il nostro consigliere comunale di minoranza Sandro Garibaldi a impegnarsi attivamente e di portare in consiglio comunale le istanze dei chiavaresi, come accade in Regione per i consiglieri leghisti che porteranno avanti il loro lavoro anche per la prossima legislatura”, ha concluso Mazza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.