IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presentati a Varazze gli Atti del Convegno sul Patrimonio Linguistico Storico della Liguria

Una vera lezione di storia sul dialetto ligure

Più informazioni su

Varazze. Sabato 15 giugno, nella sala consiliare del Comune di Varazze, sono stati presentati gli “Atti” relativi al Convegno sul “Patrimonio Linguistico Storico della Liguria” – Attualità e futuro, tenutosi a Varazze il 28 ottobre, organizzato dall’Associazione “U Campanin Russu” in collaborazione con il Comune, curato dal prof. Fiorenzo Toso, Docente di Linguistica all’Università di Sassari.

Dopo l’introduzione dell’assessore alla Cultura Mariangela Calcagno, la quale ha ricordato l’importanza della “madre lingua” regionale nel contesto dell’educazione delle nuove generazioni, ha preso la parola il Presidente de “U Campanin Russu”, Giovanni Ghione, ideatore e “motore” del Convegno, che ha fatto un’ampia relazione sulla non facile iniziativa, portata avanti con successo, ricordando l’adesione della Scuola Primaria della città, alcune classi della quale sono state protagoniste dell’iniziazione alla conoscenza del “Ligure”, secondo un esperimento che avrà una prosecuzione negli anni a venire.

Sono seguiti gli interventi della dirigente dell’I.C. Varazze – Celle “Nelson Mandela” Rosalba Malagamba, che non ha nascosto la propria soddisfazione per l’interesse dimostrato dagli scolari alla “semina” della lingua regionale effettuata dal Campanin Russu; del sindaco Alessandro Bozzano, che si è soffermato sul messaggio culturale e storico offerto dalla sensibilità del Campanin Russu per la difesa, non solo della lingua, ma anche degli usi e costumi ad essa collegati, “patrimonio” da non disperdere e donare alle nuove generazioni.

Una lunga e dettagliata disanima sulla situazione della parlata ligure è stato il punto centrale della presentazione degli “Atti” da parte del prof. Fiorenzo Toso, una vera lezione di storia sulla nostra cultura linguistica e sulla sua sperata e giustificata promozione a lingua regionale ufficiale, al pari di altre già “in serie A”, alcune delle quali non certamente importanti come la nostra.

Gli “Atti” del Convegno, stampati da “InSedicesimo” (Delfino & Enrile editori in Savona), sono racchiusi nell’elegante volume “Il Patrimonio Linguistico Storico della Liguria”, e sono disponibili presso la sede de U Campanin Russu (ogni martedì – dalle 17 alle 19) e presso l’edicola di piazza Beato Jacopo.

Presenti i neo consiglieri comunali Claudia Callandrone, con delega alle Manifestazioni Culturali, e Andrea Cipollone con delega alla Biblioteca civica, il presidente dell’Associazione San Donato, Renato Arri, Marina Delfino, Presidente Caterinati Varazze, Giuseppe Gandolfo (Pontedassio); Piero Ratto e Gianluigi Bruzzone (Amici di Celle); Lorenzo Cavanna (Confraternita S. Bartolomeo), Rocco Pelucco, in rappresentanza della Consulta Ligure e i soci de “U Campanin Russu”: Ettore Candela, Tomaso Pastorino, Bertino Conforti, Roby Ciarlo, Mario Traversi e G.B. Giusto, che ha filmato la manifestazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.