IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo presidente di Tpl, Melis (M5S): “Perché la Regione vuole influenzarne la scelta?”

"Regione ha sempre dichiarato che le questioni riguardanti Tpl linea non sono di competenza regionale"

Regione. “Come gruppo regionale abbiamo sempre seguito con puntuale attenzione tanto il tema generale del trasporto pubblico locale quanto le vicende più specifiche di Tpl Linea: a riprova, infatti, diversi atti portati in consiglio regionale”. A dichiararlo è il consigliere regionale M5S Andrea Melis.

“Dalle dichiarazioni riportate recentemente sugli organi di stampa, sono colpito da come parrebbe che il nome del nuovo presidente di Tpl, vale a dire l’ex Sindaco di Albisola Superiore Franco Orsi, nonché ex senatore, assessore, consigliere regionale, sia proposto dalla Regione, da Toti addirittura. Fatto che stride con quanto avvenuto nel recente passato in Aula consiliare: a fronte di numerose interrogazioni fatte dal sottoscritto, in particolare per chiedere alla Regione di supportare un percorso di Tpl per mantenerla in house, quante volte mi è stato risposto che trattasi di materia non di competenza della Regione?”.

“Allora perché – continua il consigliere – ora la stessa Regione vorrebbe influenzare la nomina del nuovo presidente? E perché il presidente della provincia di Savona, il principale azionista insieme al comune di Savona, è disposto ad accettarla? Ricordo agli Enti locali che detengono le quote di Tpl Linea, che la scelta se andare a gara o affidare in house dipende unicamente da loro, a prescindere da qualunque presidente sia scelto, a cui loro danno il mandato se fare o non fare qualcosa”.

“Non vorrei che si vendesse l’idea che la figura di Orsi sia quella giusta per l’ipotesi di affidamento in house: se ci soffermiamo a guardare la politica regionale, tutto è stato fatto tranne che evitare le privatizzazioni. Peraltro, pur avendo esperienza in campo amministrativo, del politico Orsi non si può dire che abbia comprovata esperienza in campo trasportistico”.

“Spiace quindi assistere a questa sudditanza psicologica di qualcuno che pensa di favorire il territorio compiacendo il governatore Toti. Purtroppo, avrà e avranno delle grosse delusioni. Invito tutti a un’attenta valutazione dei pro e dei contro di una nomina e di scegliere di conseguenza”, conclude Melis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.