Nuota e Corri² con Chicchi & RarePartners: successo della staffetta Doria-KMP - IVG.it
Primi!

Nuota e Corri² con Chicchi & RarePartners: successo della staffetta Doria-KMP

Successo per il duo composto da Cecilia Canneva e Davide Aicardi

A Pietra Ligure, oggi pomeriggio, si è disputata la Nuota e Corri² con Chicchi & RarePartners, staffetta a squadre composta da un nuotatore e un podista, che hanno coperto due frazioni ciascuno rispettivamente di 400 metri di nuoto e 4 chilometri di corsa.

La gara è stata vinta dal binomio composto da Cecilia Canneva, nuotatrice classe 1996 della Doria Nuoto, e da Davide Aicardi, runner portacolori della Krav Maga Parabellum, con un tempo assoluto di 43 minuti e 22 secondi, distaccando i primi inseguitori di 2 minuti.

Cecilia Canneva commenta: “Già prima della partenza ci avevano dato per favoriti, sapevamo di essere forti insieme, ma non credevo così tanto. Durante la prima parte di gara ho cercato di tenere un passo costante, senza strappare troppo! Sapevo di essere tra i primi e mi sono voluta tenere per la seconda parte di gara. Nella seconda parte di gara ho dato tutto, sono arrivata al termine della mia frazione stremata, nonostante avessimo un vantaggio notevole! Davide mi ha dato una carica fortissima, sia prima della gara che durante! È stato di vero aiuto. Che dire siamo una squadra forte, abbiamo vinto la gara a staffetta con un vantaggio di 6 minuti, non male per essere la prima volta! È stata un esperienza bellissima assolutamente da ripetere! Un grazie all’organizzazione che ha curato tutto nei minimi particolari, al Triathlon Pietra Ligure e a Davide che mi ha permesso di vincere”.

Davide Aicardi dichiara: “Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato in questa impresa, in particolare ai miei due coach Francesco Ravotti e Alessandro Casasola della nostra accademia trail. Fantastica e impeccabile l’organizzazione del Triathlon Pietra Ligure, che ha realizzato un’ottima gara a scopo benefico in favore della fondazione Chicchi & RarePartners che si occupa di raccogliere fondi per la cura della sindrome di Usher e per la sclerosi laterale. Grazie a Fabiana Velizzone, che mi ha permesso di conoscere una grande atleta come Cecilia”.

leggi anche
  • Sport e disabilità
    Triathlon Olimpico Pietra: quando lo sport supera qualsiasi barriera

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.