IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Miete successi a tredici anni: Matteo Milano agli Europei di Yu-Gi-Oh foto

Tedicenne savonese, Matteo Milano ha conquistato un pass per gli Europei dei grandi: su di lui anche l'attenzione di Konami, oltre ai complimenti dei senior

Savona. Matteo Milano, savonese di 13 anni, che già lo scorso anno aveva vinto il titolo di campione italiano ed era arrivato terzo agli Europei di Berlino nella categoria under 14, quest’anno ha partecipato nella categoria adulti ai Nazionali Konami Yu-Gi-Oh, tenutisi a Bologna il 15 e 16 giugno, riuscendo a guadagnare la qualificazione agli Europei anche giocando contro avversari con più del doppio dei suoi anni.

Il suo match pareggiato contro il trentaduenne Stefano Memoli, uno dei più titolati giocatori della storia, campione europeo e secondo ai Mondiali nel 2012, è stato trasmesso in diretta dalla Konami e commentato da Marcello Barberi, a sua volta campione europeo e terzo ai Mondiali 2017, come “una grande partita, tra un mito di 32 anni e un ragazzino che fa grandi risultati al suo primo campionato tra gli adulti“. Il match si è concluso con un pareggio, ma Matteo era in vantaggio 1-0 a soli 5 minuti dalla fine. Inoltre durante il campionato Matteo ad un certo punto si è trovato al tredicesimo posto su 700 giocatori adulti.

Ora Matteo potrà partecipare agli Europei categoria adulti, dopo che lo scorso anno si era classificato terzo agli Europei under 14, facendo seguito a una serie impressionante di risultati in quella categoria, tra cui la vittoria dei Nazionali 2018, il secondo posto nel 2017, la vittoria del Campionato Internazionale YCS nel 2016, preceduta da un secondo posto a soli 10 anni nel 2015 e accompagnata da un settimo posto agli Europei 2016, in cui a 11 anni era anche stato l’unico bambino della storia a vincere il campionato Local Legend LLDS categoria adulti.
Tutte queste affermazioni hanno suscitato interesse anche da parte della Konami, organizzatore dei campionati in tutto il mondo, che nel dicembre dello scorso anno lo ha intervistato mettendone in luce la carriera decisamente unica a una così giovane età.

Yu-Gi-Oh è un complesso gioco di carte giapponese, particolarmente seguito anche negli Stati Uniti e in Italia. L’età media dei giocatori professionisti è sui 23 anni, e i campioni solitamente sono studenti universitari di facoltà come fisica, matematica e ingegneria, cosa non sorprendente considerando che si devono orientare tra circa ottomila carte con effetti e modalità di utilizzo specifiche per ogni singola carta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.