IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Juniores Serie D: l’Aprilia Racing è campione d’Italia

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Un gol di La Penna al 14′ della ripresa consegna all’Aprilia Racing il primo titolo Juniores della sua storia. Nella finale disputata questa mattina al “Necchi Balloni” di Forte dei Marmi, la formazione di Giovanni Greco ha superato di misura il Chieri (squadra che aveva eliminato a il Savona con il sorprendente 7 a 0 della gara di ritorno dopo l’ 1 a 1 dell’andata a Quiliano) succedendo così alla Recanatese nell’albo d’oro della competizione riservata alle vincenti dei gironi del campionato.

Una per parte le occasioni migliori di un primo tempo a reti inviolate: al 14′ il portiere biancoazzurro Manasse compie un doppio miracolo sul tiro di De Riggi e sulla ribattuta di Di Sparti, dall’altro lato è invece Benassi ad andare vicinissimo al gol qualche minuto dopo. Al 3′ della ripresa Battisti sfiora l’incrocio di testa sugli sviluppi di un corner ed è il preludio al vantaggio dell’Aprilia: La Penna si infila tra i difensori del Chieri sulla rimessa lunga di Vespa, poi il numero 10 – già decisivo giovedì con una doppietta in semifinale – indovina un diagonale imparabile per Maggiolo. Al 28′ Bellocchio lascia in dieci i suoi compagni per l’intervento in ritardo su Rocchino, ma nonostante l’inferiorità numerica i piemontesi vanno vicini al pareggio con De Riggi servito da Bechis. Nel finale sciupano invece due volte i ragazzi di Greco con Oriano e Manca davanti a Maggiolo, poi al triplice fischio di Marin scatta la gioia incontenibile dei laziali.

Al termine dell’incontro spazio alle premiazioni: a consegnare la coppa ai vincitori il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero, mentre il Chieri e gli arbitri hanno ricevuto le medaglie dal Segretario Mauro de Angelis e dai Consiglieri Piero Bertapelle, Sergio Gardellini, Giacomo Diciannove, Giuseppe Dello Iacono, Massimo Caldaroni.

Nell’intervallo premiato invece il Milano City quale squadra più corretta di tutto il  campionato: al dirigente della società di Busto Garolfo Domenico Caccia e all’allenatore Gianluca Porro è stata consegnata la Coppa Disciplina.

“Una bella partita dai contenuti tecnici e agonistici notevoli, ma sopratutto con tanta gente in tribuna: davvero non si poteva chiedere di più per il finale di questo campionato – ha commentato Barbiero – Ringrazio le società e le amministrazioni per la loro disponibilità, la Versilia si è dimostrata ancora una volta palcoscenico ideale per manifestazioni di questo tipo”.

APRILIA RACING – CHIERI 1-0
Aprilia Racing (3-5-2): Manasse; Corelli, Battisti, Ferri; Vespa (20’st Rocchino), Murasso, Di Fusco (1’st Mirti), Putti, Laoretti (1’st Mattei); Martinelli (34’st Manca), La Penna (39’st Oriano). A disp: Alfieri, Anselmi, Malfetta, Esposito. All: Greco
Chieri (4-3-1-2): Maggiolo; Olivera (12’st Nouri), Bellocchio, Serbouti, Oyewale; Ozara (39’st Rossi), Gerbino (30’st Bechis), Benassi; Di Sparti (8’st Botto); De Riggi, Bianco (46’st Ventafridda). A disp: Maggi G., Maggi S., Trevisan, De Grandis. All: Pecorari

Marcatori: 7’st La Penna
Arbitro: Marin di Portogruaro
Guardalinee: Fiore di Genova e Capelli di Bergamo
Quarto: Marangone di Udine
Note: espulso Bellocchio (C), ammoniti Martinelli, La Penna, Mirti (A), Olivera (C); recupero 2’pt, 5’st

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.