IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furto di endoscopi al Santa Corona: noleggio d’urgenza e poi bando di gara per nuovi macchinari fotogallery

Il commissario Asl 2 Cavagnaro: "Indispensabile aumentare la sicurezza e potenziare il servizio di videosorveglianza"

Pietra Ligure. Noleggio d’urgenza per gli 11 macchinari rubati, in seguito si procederà ad un bando di gara per l’acquisto degli endoscopi trafugati nel reparto di Gastroenterologia del padiglione Negri dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

E’ quanto annunciato oggi pomeriggio dal commissario straordinario della Asl 2 Savonese Paolo Cavagnaro, facente funzioni di direttore generale dell’azienda sanitaria savonese, dopo la riunione con la direzione sanitaria sul furto di domenica pomeriggio e dopo aver parlato della questione con l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale.

Non appena si avrà la disponibilità dei nuovi macchinari per il noleggio da parte delle ditte specializzati, i due gastroscopi e i due colonscopi presi in prestiti dall’ospedale San Paolo per affrontare l’emergenza di questa mattina e dei prossimi giorni torneranno presso il nosocomio savonese.

Quanto al bando di gara si dovrà avere l’ok della Centrale regionale degli acquisti, si parla di una cifra intorno ai 280 mila euro tra gastroscopi e colonscopi per il reparto, oltre a due macchinari riservati per il pronto soccorso e la pediatria.

“Valuteremo in economia e puntando sulle migliori offerte” sottolinea lo stesso Cavagnaro.

Ma non solo: il tema della sicurezza, dopo la sequenza di furti di questi anni, è stato al centro dei colloqui con la Regione. “Il servizio di sorveglianza era già stato aumentato, ora l’unica strada percorribile è un potenziamento del sistema di videosorveglianza per l’intero plesso ospedaliero”.

“Il furto di questo genere di apparecchiature sanitarie non rappresenta solo un danno per la cosa pubblica e per la sanità, ma soprattutto per i pazienti e i malati, per questo non esito a definirlo davvero un fatto deplorevole” conclude il commissario Asl 2.

Il furto ha provocato disagi e complicazioni sull’attività ospedaliera, nonostanti gli sforzi dell’azienda sanitaria per tamponare la situazione emergenziale: sono ancora in corso le indagini dei carabinieri per risalire ai responsabili del colpo messo a segno in pieno giorno, forzando con un piede di porco la porta d’ingresso del reparto e riuscendo a portar via indisturbati gli endoscopi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.