IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, rebus per l’assessorato all’urbanistica: il sindaco alle prese con la nuova giunta comunale

Giornate frenetiche per l'annuncio da parte di Frascherelli della squadra del secondo mandato amministrativo

Finale Ligure. Dopo la netta vittoria alle scorse elezioni comunali di Finale Ligure sono stati giorni di lavoro e incontri con la lista e il gruppo di maggioranza per tirare le fila sulla nuova giunta comunale: il sindaco Ugo Frascherelli, che ha iniziato il suo secondo mandato amministrativo da primo cittadino finalese, sta componendo i pezzi di un puzzle che solo all’apparenza appare semplice.

Fermo restando la nomina a vice sindaco di Andrea Guzzi, che dovrebbe mantenere anche le stesse deleghe, e le conferme sicure di Brichetto e Casanova, rimane ancora l’incognita sul nuovo assessore all’urbanistica, un posto chiave per il futuro amministrativo di Finale Ligure, in quanto figura che dovrà risolvere la questione della riqualificazione delle ex aree Piaggio e dell’iter per l’ex Ghigliazza, senza contare mettere “nero su bianco” l’aggiornamento dello stesso Puc comunale.

Le prime indiscrezioni davano per certa la volontà di proseguire sulla strada di un assessore esterno, come era stata Marinella Orso nel primo mandato Frascherelli. La scelta potrebbe essere, quindi, indirizzata ad un altro super-tecnico, puntando su competenza diretta nelle soluzioni amministrative e progettuali, anche per favorire i passaggi formali in Regione e presso altri enti competenti nella complessa pratica urbanistica.

Inoltre, pare non manchino “pressioni” dal Pd finalese per assicurare un posto nella giunta comunale a Franco Desciora, ex segretario cittadino e candidato e candidato nella lista di Frascherelli per questa tornata elettorale. Per ora, comunque, nessuna certezza, così come massimo riserbo sulle trattative per la scelta dell’assessore esterno.

Già le prossime ore potrebbero essere decisive, in quanto la minoranza e altri “antagonisti” elettorali di Frasherelli già scapitano per il primo affondo contro il neo sindaco “bis”, per la mancata formazione e presentazione ufficiale della nuova giunta comunale, con relativi incarichi, oltre che per la mancata convocazione del primo Consiglio comunale, come invece già fatto in altre località al voto di recente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.