IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, il vice sindaco Guzzi: “Esiti positivi nella lotta contro il punteruolo rosso”

"Premiati i nostri investimenti nella tutela del verde, ma non abbassiamo la guardia"

Finale Ligure. Il vice sindaco ed assessore ai Lavori Pubblici Andrea Guzzi commenta fiducioso: “In queste occasioni la prudenza non è mai troppa e di certo in casi come questi occorre anche una certa dose di scaramanzia ma la notizia di questi giorni ci rende ottimisti e ci carica di entusiasmo. Negli scorsi mesi come promesso abbiamo investito ulteriori risorse sulla lotta preventiva al punteruolo rosso e i risultati sono molto positivi”.

“Ormai le palme trattate sono quasi la totalità delle Canariensis presenti sul territorio comunale (330 su circa 400/450 esemplari – complessivamente le palme a Finale sono quasi 2 mila di vario tipo e specie) e la maggior parte di queste sta rispondendo positivamente ai trattamenti. Stiamo seguendo con ditte specializzate sia trattamenti endoterapici sia irrorazioni in chioma con le più recenti procedure ammesse dagli organi competenti, e gli esiti sono molto soddisfacenti. Le palme che ad oggi stanno rigettando sembrano sane e questo ci fa ben sperare”.

“Ciò non ci farà abbassare la guardia ma dopo anni di lotta vediamo un po’ di speranza”.

“Il nostro Comune negli ultimi cinque anni ha investito nella lotta e nella rigenerazione del verde più di chiunque altro in Riviera (solo con risorse economiche comunali non avendo avuto riscontro alle richieste di finanziamento fatte in Regione), l’ufficio preposto e le maestranze addette al lavoro concreto ci sono invidiate da molte amministrazioni per la competenza e l’esperienza maturata sul campo, e questo ci rende molto fieri”.

“Continueremo a credere in questa campagna, con frequenti e costanti monitoraggi, abbattimenti mirati sulle piante vecchie e malate, ed azioni di rigenerazione per proseguire il percorso messo in atto con la diversificazione delle specie e tipologie piantate” conclude Guzzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.