IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fermato dai carabinieri, inghiotte due dosi di hashish per nasconderle: dovrà rispettare obbligo di dimora

In manette è finito un 47enne italiano: per aver ingerito la droga è anche finito in ospedale

Savona. E’ stato processato per direttissima questa mattina Paolo Mabelli, il quarantasettenne di Albisola arrestato ieri sera dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Savona che lo hanno trovato in possesso di 38 grammi di hashish, già suddiviso in dosi, ma anche materiale ritenuto ideono al confezionamento della droga.

Il giudice ha convalidato l’arresto ed ha disposto la liberazione dell’uomo imponendogli un obbligo di dimora a Savona ed il divieto di uscire in orario notturno (dalle 22 alle 7). Vista la richiesta di termini a difesa avanzata dall’avvocato Alessio Di Blasio (che oggi sostituiva la collega Daniela Giaccardi), il processo è stato rinviato al prossimo 28 giugno.

Paolo Mabelli era stato fermato per un controllo dai militari mentre percorreva a piedi via Crispi, nel quartiere Lavagnola. Alla vista dei carabinieri, con una mossa repentina, l’uomo ha ingerito due dosi di stupefacente probabilmente nella speranza di riuscire a nasconderlo. Un particolare che non è sfuggito agli uomini dell’Arma che lo hanno bloccato prima che riuscisse a farne sparire ancora. A quel punto per lui sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio di hashish, ma anziché finire in camera di sicurezza è stato accompagnato in ospedale in osservazione per scongiurare conseguenze derivanti dall’ingestione delle sostanze stupefacenti.

Durante la perquisizione i carabinieri avevano trovato anche un bilancino di precisione, un coltello utilizzato per la suddivisione in dosi e 140 euro in banconote di piccolo taglio: elementi che, secondo gli inquirenti, non lascerebbero spazio a dubbi sul fatto che lo stupefacente fosse da destinare allo spaccio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da kamaleone

    e tu giornalista se va bene sei pure parente di quel tipo ke sotterrava le donne col badil,,,,col badil,,,

  2. Scritto da kamaleone

    a prescindere ke uno spacciatore o tal presunto,poike nn e stata rilevata alcuna prova a carico,nn viene lasciato libero d circolare nuovamete significa che alla base nn c e veramente nulla a parte un uso personle,
    NON si AUGURA ad una persona d morire x 100 euri di fumo,acquistati xaltro col reddito d cittadinanza,
    x cui la sicuramente la grande Falce si ricordera” prima nn di lui,ma di ki lo augura x un ignoranza esclusiva,
    E” piu” istruttivo guardare youprn ke i vostri commenti…baci