IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Distribuzione materiale farmaceutico per pazienti e anziani, il sindaco De Vincenzi: “Riportare il servizio al Santa Corona”

Dopo il caso sollevato da IVG.it ecco l'intervento del primo cittadino pietrese

Pietra Ligure. “Con la scelta, operata dall’Asl 2, di distribuire i presidi sanitari per i diabetici, ma anche per i portatori di stomia, solo ed esclusivamente presso l’ex ospedale Ruffini di Finale Ligure, purtroppo il nostro comprensorio registra un’altra e ulteriore riduzione dei servizi sanitari”.

L’allarme è del sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi, che raccoglie le proteste di molti pazienti del territorio per i disagi provocati dal completo trasferimento presso la struttura finalese in merito al ritiro di materiale farmaceutico e di cura destinato a molti malati ed anziani.

“La limitazione di questo servizio importante e fondamentale, fino a poco tempo fà disponibile presso “Loano Salute” e, ancor prima, anche al Santa Corona, colpisce soprattutto, e come sempre accade in questi casi, i pazienti più fragili come gli anziani e i disabili che avendo difficoltà a muoversi in autonomia subiscono i disagi maggiori nel vedersi obbligati a raggiungere la struttura finalese, a sua volta posta in posizione disagevole e poco servita dal trasporto pubblico” aggiunge il primo cittadino pietrese.

“Mi associo a tutti quelli che, giustamente, negli ultimi giorni hanno sollevato questo problema, chiedendo all’Asl 2 l’apertura di uno sportello presso l’ospedale di Pietra Ligure, peraltro già esistente tempo fà e sono certo che la nostra direzione sanitaria si adopererà quanto prima per risolvere questo disagio e venire incontro a tutti i pazienti residenti nel loanese e nel pietrese” conclude il sindaco De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.