IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diocesi, il mare a Savona e i fiori ad Albisola per celebrare il Corpus Domini

Messa in Darsena con il Vescovo, infiorata nella parrocchia san Nicolò

Il mare è l’elemento che unisce storie di uomini, drammi e speranze ma che può diventare anche segno di divisione. Nei Vangeli è il luogo della paura ma anche della pesca miracolosa. Per la prima volta la processione savonese del Corpus Domini avrà come contesto simbolico il mare, che sarà anche benedetto dal vescovo Calogero Marino con il Santissimo Sacramento.

Nel titolo c’è tutto (“Corpus Domini. La città e il mare”) e la citazione evangelica (“È il Signore!”) rimanda al riconoscimento del Risorto sulla riva del lago di Tiberiade, narrata da Giovanni. Il rito, concordato e organizzato dalle parrocchie della vicaria di Savona, si svolgerà domenica 23 giugno e inizierà con la Messa presieduta da monsignor Marino alle 20:30 nella piazza antistante la chiesa san Raffaele al Porto, edificio sacro nato negli anni ’50 proprio per essere segno evangelico di incontro con i marittimi e i portuali.

Al termine dell’Eucaristia, dopo la lettura della prima parte del capitolo 21 di Giovanni, si formerà il corteo, con il santissimo Sacramento portato dal vescovo, che percorrerà, fra canti e preghiere, via Baglietto. All’altezza del ponte mobile della Darsena, la processione si fermerà e il presule impartirà con l’Eucaristia la benedizione al mare. Si proseguirà poi percorrendo via Gramsci, via Quarda inferiore, via Orefici prima della seconda sosta in piazza del Brandale, dove si leggerà l’ultima parte del capitolo 21 di Giovanni e si ascolteranno preghiere di ringraziamento alternate a canti. Il corteo ripartirà quindi lungo via Pia e via Vacciuoli per arrivare in Cattedrale, dove il vescovo terrà l’omelia. Seguiranno un momento di adorazione comunitaria e la benedizione eucaristica solenne.

Sempre domenica 23 giugno le strade di Albisola Superiore si coloreranno per la tradizionale infiorata del Corpus Domini. La preparazione dei “tappeti”, a partire dalle 4 del mattino, coinvolge gruppi parrocchiali come il giovani del dopo Cresima, i bambini del catechismo e il Ctc “Il Castellaro” ma anche molti privati cittadini che collaborano donando fiori, aiutando nella raccolta o cimentandosi nei disegni.

“Tutti coloro che volessero partecipare sono ben accetti – spiegano i promotori dell’iniziativa – lasciamo che il messaggio del Vangelo corra per le strade”. A partire dalla chiesa san Nicolò, dove alle 10:45 ci sarà la Messa, al cui termine partirà la processione: le strade coinvolte saranno quelle del centro storico (via Emilia, via Piave, via Della Rovere, salita della chiesa). In caso di maltempo sarà realizzato un unico disegno in san Nicolò ai piedi dell’altare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.