IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Città del Muretto a Città dei container ed è polemica. Casella: “Ok lo svago dei bambini, ma il decoro urbano?” foto

“Uno è stato installato vicino ai Monumenti ai Caduti: bisognerebbe dimostrare un minimo di buon gusto”

Alassio. Da “Città del Muretto” a “Città dei container”: il passo è breve, quantomeno sul web. Accade ad Alassio dove l’installazione di due container in centro città ha dapprima suscitato curiosità, che ben presto si è trasformata in polemica.

“A quanto mi è stato riferito dovrebbero servire per l’Alassio Summer Town”, ha spiegato il consigliere di minoranza Jan Casella che, “pur promuovendo le iniziative rivolte ai più piccoli”, ne ha però criticato il “posizionamento” (uno davanti al Comune e l’altro nei pressi dei Monumenti ai Caduti) e “l’impatto estetico in una realtà a trazione turistica”.

“Lo sapete che non amo fotografare i difetti della mia città, né fare facili polemiche, ma questa volta le segnalazioni e le lamentele sono così numerose che non posso esimermi, anche perché non si tratta di situazioni emergenziali, ma di una scelta dell’amministrazione comunale”, ha proseguito.

“Dopo aver assistito nel periodo natalizio all’installazione di un molto ingombrante tendone da circo nel Largo dei Caduti nelle Missioni di Pace, e a Pasqua, sempre davanti ai Monumenti ai Caduti, ad una pista di macchinine con tanto di bidoni messi a bloccare la scaletta di accesso vicino al Muretto, oggi nella zona centrale di Alassio troviamo due bei container. Uno nero, posizionato davanti al palazzo comunale e in parte anche sopra le aiuole, l’altro rosso, sul marciapiede della rotonda di fronte alla stazione”.

“Certamente occorre fornire occasioni di svago anche ai più piccoli (e Alassio lo sta già facendo, con la concessione dei giardini di parco San Rocco ai gestori di gonfiabili), ma occorre mantenere anche un certo livello di decoro e, nel luogo che ospita due Monumenti ai Caduti, dimostrare un minimo di buon gusto”, l’affondo di Casella.

“Spero che questa sottolineatura venga ben presto fatta decadere dall’amministrazione comunale eventualmente con riposizionamenti, con correttivi o con abbellimenti.
Oppure è solo una questione di gusti personali e quest’opinione sulla necessità di avere un centro cittadino più consono alla immagine turistica di Alassio è solo mia (e anche delle numerose persone che ho sentito)”, ha concluso il consigliere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.