IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pronto il “come back” di Mauro Righello: “Darò il massimo per sostituire al meglio Luigi De Vincenzi”

L'ingresso nell'assemblea legislativa ligure il prossimo 11 giugno, surroga all'ordine del giorno

Millesimo. Nel prossimo Consiglio regionale sarà all’ordine del giorno la surroga per l’ingresso nell’assemblea legislativa ligure di Mauro Righello, che prende il posto del dimissionario Luigi De Vincenzi appena eletto sindaco di Pietra Ligure.

Per l’ex sindaco di Millesimo per due mandati, che aveva incassato 4.603 preferenze, terzo in casa Pd a livello ligure alle ultime regionali del 2015, un rientro in campo politico importante, dopo quattro anni di panchina, in rappresentanza della Val Bormida e della provincia di Savona.

Lo stesso Righello era stato uno dei primi a telefonare a De Vincenzi per complimentarsi per la sua elezione a primo cittadino pietrese: “Da martedì 11 giugno assumerò la carica di consigliere regionale della Liguria, a seguito della surroga conseguente alle dimissioni del vice presidente Luigi De Vincenzi che ha dismesso la carica vista la sua rielezione a sindaco di Pietra Ligure”.

“Ringrazio Luigi, (che spero di sostituire degnamente) anche per il lavoro svolto in questi anni per il territorio e ringrazio gli elettori che alle elezioni regionali tenutesi il 31 maggio 2015, nel collegio di Savona mi hanno attributo il loro voto che mi ha portato ad essere uno dei candidati maggiormente votati in ambito ligure” afferma oggi Righello, in un post su Facebook.

“Nel nuovo ruolo istituzionale metterò tutto l’impegno, come ho cercato di fare negli anni passati in qualità prima di vicesindaco, poi di sindaco per due mandati nel Comune di Millesimo e come consigliere provinciale a Savona”.

“Chiedo il sostegno di chi vorrà dare una mano a favore delle istanze prioritarie e ringrazio ancora tutti, per la vicinanza e l’affetto” conclude l’ormai neo consigliere regionale Mauro Righello.

Oltre alla surroga per l’ingresso in Consiglio regionale di Mauro Righello, all’ordine del giorno è prevista anche la votazione per l’Ufficio di Presidenza dell’assemblea ligure: le dimissioni del vice presidente, infatti, secondo regolamento, comportano la nomina di entrambe le cariche, compresa quindi anche quella del presidente. Se per quest’ultimo incarico la maggioranza si muoverà per la riconferma di Alessandro Piana (attuale presidente), per la scelta del vice presidente del Consiglio regionale si dovranno attendere le indicazioni delle minoranze.

Non si esclude che già per la giornata di lunedì si possa trovare una convergenza, con il partito Democratico (con ben 7 consiglieri di opposizione) pronto a suggerire ancora una volta un proprio esponente per l’incarico nell’Ufficio di Presidenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.