IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cgil spara su Governo e Regione: “Si dimenticano di Savona e le crisi industriali si moltiplicano”

Duro Andrea Pasa: "Grazie alle spregiudicate decisioni del governo è in dubbio anche l'investimento di Arcelor Mittal"

Più informazioni su

Savona. “Il governo italiano continua a litigare con l’Europa, i due vice premier non sono d’accordo su nulla, nel frattempo l’economia del paese arretra, l’industria italiana continua ad essere in estrema difficoltà e si dimentica del ‘dossier Savona’, del nostro territorio”. La critica arriva da Andrea Pasa, segretario provinciale di Cgil.

“Le crisi industriali si moltiplicano – ricorda – non solo Piaggio, Bombardier, Mondomarine, Laerh: negli ultimi mesi si è aggiunta tutta la filiera delle rinfuse. Ci rincuora che anche l’assessore regionale oggi si dice preoccupato per la situazione di Funivie: le organizzazioni sindacali hanno denunciato tale preoccupazione oltre 2 mesi fa, chiedendo all’assessore e a tutta la regione un impegno politico preciso, con l’obbiettivo di incontrare i ministeri interessati. È preoccupante che la regione non sia stata ancora ‘capace’ a condividere con il governo gli incontri per mettere le basi per salvaguardia oltre 600 lavoratori e tre aziende strategiche x il territorio – Italiana coke, Funivie e Alti Fondali”.

“Inoltre, grazie alle spreguidicate decisioni del governo – prosegue Pasa – anche l’investimento di Arcelor Mittal è seriamente in dubbio, questo ha iniziato a mettere in difficoltà le imprese dell’indotto anche sul nostro territorio come la Sanac di Vado ligure che ad oggi conta oltre 100 dipendenti in una zona della provincia già pesantemente colpita dalla crisi. É necessario che la Regione Liguria e il governo prendano immediatamente in mano il dossier del nostro territorio e lavorino con l’obiettivo di rilanciare l’economia e l’occupazione. Non a parole ma con i fatti”.

“Spetta alla politica fare scelte di indirizzo precise per fare uscire la nostra regione, ultima del nord ovest come PIL e numero di occupati, da questa drammatica situazione che persiste da troppo tempo” conclude Pasa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.