IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Ata e ora?

di Danilo Bruno

Mentre lavoratori e lavoratrici di ATA stanno aspettando di conoscere la scelta del Tribunale sull’omologazione del concordato fallimentare e noi cittadine e cittadini di Savona vorremmo sapere in primo luogo:
a) quando il consiglio di amministrazione se ne andrà ?
b) l’azienda sarà commissariata? Quale programma di attività sarà varato?

In secondo luogo vorremmo sapere anche ammettendo(ne abbiamo molti dubbi) che la privatizzazione del servizio possa avere un senso :
a) verranno individuati prioritariamente gli indirizzi di riduzione e riuso dei rifiuti?
b) si delineerà finalmente una linea di riduzione della quantità di rifiuti raccolti avviando una differenziata spinta e porta a porta?Su tale punto si vuole precisare che da tempo abbiamo segnalato con un esposto alla Corte dei Conti la situazione savonese e il mancato raggiungimento degli obiettivi di legge negli anni passati come possibile causa di responsabilità.
c) si procederà a individuare una modalità di tassazione,che porti anche gradualmente a pagare ciò che effettivamente si produce?
d) cosa si penserà di fare dell’indifferenziato o finalmente si punterà ad un sistema di raccolta a rifiuti zero?

Ci spieghi Sig.ra Sindaca prima di chiedere per l’ennesima volta che ve ne andiate perche’ Savona non merita di affondare nella spazzatura a grande velocità.

Danilo Bruno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tolleranza

    Completamente d’accordo con Danilo Bruno. Grande!!