Albissola, inaugurata la mostra per celebrare i 90 anni di Ezio Gribaudo - IVG.it
Omaggio

Albissola, inaugurata la mostra per celebrare i 90 anni di Ezio Gribaudo

“Un uomo che prendeva caffè con Hemingway, viaggiava con Fontana in America, andava al cinema con Beckett e stampava libri per Jorn a Moncalieri”

Albissola Marina. Ieri sera, nella suggestiva Casa Museo Jorn è stata inaugurata la mostra “Ritorno a Casa Jorn. Omaggio a Ezio Gribaudo”, un evento curato da Stella Cattaneo e Daniele Panucci, con il patrocino del Comune di Albissola Marina e la collaborazione dell’Archivio Gribaudo di Torino.

Presente all’inaugurazione, oltre lo stesso artista ed editore Ezio Gribaudo e la figlia Paola, il vicesindaco di Albissola Marina Nicoletta Negro, insieme al consigliere Enrico Schelotto e Luca Bochicchio, direttore del Muda.

La mostra rappresenta un “ritorno carico di significati tanto per l’artista quanto per la sede che lo accoglie”. In una cornice dalle tinte allegre e “piene di vita”, in simbiosi con l’anima stessa di Asger Jorn, infatti, sono state allestite opere inedite di un artista dall’enorme bagaglio culturale: Ezio Gribaudo, il quale ricorda: “Con Jorn ho avuto dei momenti straordinari e tutti questi li abbiamo tradotti in libri”.

Tale personaggio, artista ed editore d’arte, è stato invitato presso la Casa Museo Jorn di Albissola Marina, per raccontare aneddoti e far rivivere con le sue opere una parte della storia artistica che ha elevato Albissola a meta artistica famosa a livello mondiale.

Come ricorda ancora Gribaudo, per Jorn Albissola è stata molto importante, “lui rincorreva, come tutti i nordici, il sole e il sole lui lo ha trovato in Albissola”.

In occasione, la vicesindaco Negro ha spiegato che questa mostra deve essere intesa come “un nuovo evento di una serie, in un posto che deve essere pensato come una porta verso l’Europa”.

Nella stessa casa-studio dell’artista danese, Ezio Gribaudo ha già trascorso molto tempo, quando Jorn era ancora in vita e tra i due vi era un forte legame di amicizia. “Devo solo dire grazie” commenta l’artista novantenne che con Jorn ha trascorso giorni memorabili, pezzi di storia che nella giornata di ieri sono stati empatizzati dal pubblico.

Tra le pubblicazioni di Asger Jorn, che ha curato Gribaudo, si trova “Le Jardin d’Albisola” del 1974, dedicato proprio al giardino della villa che ospita la mostra, e che i visitatori fino all’8 settembre potranno scoprire tra passato e presente.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.