IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vendone 2019, ecco la lista del candidato sindaco Lorenzo Revello

"Vendone Futuro" il nome della squadra, ecco il programma amministrativo

Più informazioni su

Vendone. Lorenzo Revello sfiderà Sabrina Losno alle prossime elezioni comunali di Vendone.

“Vendone Futuro” è il nome della compagine in lizza per il voto del 26 maggio, composta da: Domenico Basso, Carlo Bronda, Graziano Giannerini, Roberto Godano, Chiara Losno, Gian Luigi (Gianni) Losno, Antonella Lungo, Angelo (Lino) Resmini, Patrizio Losno e Ivano Revello.

“Una lista civica che ha riunito persone che voglino mettersi al servizio del paese, dando il proprio contributo di professionalità e passione” ha detto il candidato sindaco.

“Vogliamo un paese diverso, alla portata di tutti, aperto e inclusivo”.

“Vendone deve essere un paese che metta al centro i suoi cittadini e le sue frazioni, serve ricostruire una comunità sociale, puntando sulle opere pubbliche da realizzare sul nostro territorio”.

Tra i punti programmatici: giovani, installazione di telecamere di videosorveglianza, implementazione della raccolta differenziata, piano parcheggi, valorizzione delle associazioni, sviluppo turistico, ottimizzazione dell’Unione dei Comune, inoltre il consigliere comunale delegato alla ricerca di risorse e finanziamenti.

La lettera ai cittadini:

Cari Amici e Amiche di Vendone, con questo allegato al programma amministrativo vogliamo illustrarvi meglio le nostre idee, approfondendo alcuni dei punti indicati nel programma quinquennale e indicando in concreto il nostro piano di interventi immediatamente successivo al 26 maggio 2019.

Se ci darete il vostro consenso per amministrare il paese nei prossimi 5 anni, potrete contare sul nostro massimo impegno, che è il motivo per cui abbiamo unito questo gruppo di persone intorno a molte cose da fare e alla volontà di cambiare Vendone. Crediamo molto nelle potenzialità del nostro comune e ci proponiamo per far fare all’amministrazione un salto di qualità, che in questi anni non c’è stato. Siamo convinti che tutti noi Vendonesi amiamo il nostro Paese, ma non è sufficiente. Per questo ci siamo posti obiettivi importanti e ambiziosi, ma concreti, realizzabili con un lavoro costante dell’amministrazione comunale affiancata da tutti i cittadini a dare supporto, a offrire nuove idee e a controllare che il lavoro sia proficuo, trasparente e ad esclusivo
beneficio della collettività.

In Italia ci sono oltre 8.000 Comuni, di cui molti anche piccolissimi, ma che rappresentano grandi territori e grandi possibilità di attrattiva, con peculiarità uniche dei singoli luoghi: attrazioni turistiche, ambientali, artistiche, e lavorative. Ecco, noi pensiamo che Vendone abbia tutto questo e siamo certi che insieme potremo sviluppare molte di quelle potenzialità che attualmente non sono valorizzate. C’è bisogno di Tutti e c’è bisogno di unità e coinvolgimento; vi garantiamo che, se avremo il vostro consenso, saremo gli amministratori di Tutti i Vendonesi, anche di chi non ci avrà votato ma che sicuramente avrà, come noi, a cuore il bene di Vendone. Motivo per cui, dopo un confronto elettorale democratico che per quanto ci riguarda non vuole e non deve essere divisivo, ma deve semplicemente essere visto come un’opportunità di scelta tra diverse proposte amministrative, sarà fondamentale essere successivamente uniti, nel bene di tutti i Vendonesi.

La vita amministrativa che abbiamo in mente sarà imperniata vicino alla gente; faremo costantemente degli incontri pubblici al fine di ascoltare e scambiarsi delle idee e delle proposte sulle quali il Consiglio Comunale potrà lavorare e concretizzare. Un famoso economista che ha formato molti imprenditori in tutto il mondo, ha detto: “Volete aiutare qualcuno? State zitti e ascoltate”, e questo è ciò che vogliamo fare: ascoltare e poi agire, per un Vendone Futuro insieme a tutti voi.

Pensiamo ad un Comune che possa dare servizi alla persona, che possa incentivare i giovani a stare a Vendone, ad abitarvi e a lavorarvi. Vogliamo invitare tutti i Vendonesi a vedere Vendone come un’opportunità, vorremmo che ognuno si sentisse parte integrante e orgoglioso di un Vendone che con le proprie peculiarità sappia distinguersi e puntare in alto.

Una famosa frase di John Fitzgerald Kennedy, che vorremmo adottare e adattare alla nostra realtà, dice: “Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese”. Se sapremo sognare, e soprattutto lavorare insieme, sarà sicuramente un buon inizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.