IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, torna la mototerapia di Vanni Oddera: per 400 ragazzi con disabilità il sogno di essere “piloti per un giorno” evento

Negli anni le attività di mototerapia si sono strutturate e intensificate, arrivando a portare la mototerapia nei reparti pediatrici di diversi ospedali italiani

Più informazioni su

Varazze. Il 15 maggio la mototerapia di Vanni Oddera torna a Varazze con il sostegno della Fondazione Allianz Umana Mente, divenuta quest’anno main donor delle iniziative di mototerapia del campione di freestyle motocross.

Nei primi mesi del 2019 si sono già tenuti diversi eventi pubblici di mototerapia, ma il primo grande appuntamento dell’anno è a Varazze, il 15 maggio, in piazza Bovani per la terza edizione varazzina dell’evento sociale, organizzato dall’Asd Vanni Fmx e dall’associazione Vaze Free Time. Qui 400 giovani e bambini con disabilità, assistiti da educatori, genitori e volontari, tra i quali molti dipendenti di Allianz, potranno realizzare il sogno di essere “piloti per un giorno” con i campioni di freestyle motocross. L’evento vedrà la partecipazione di diverse personalità del mondo dello spettacolo e dello sport.

La mototerapia è stata ideata nel 2009 dal rider di freestyle motocross Vanni Oddera, e consiste in esibizioni di motocross acrobatico dove bambini e giovani con disabilità possono salire in sella e “volare” con il campione. Grazie alla Fondazione Allianz Umana Mente, in questi ultimi anni, le attività di mototerapia si sono strutturate e intensificate, arrivando a portare la mototerapia nei reparti pediatrici di diversi ospedali italiani con il progetto Freestyle Hospital.

Il programma dell’intera giornata prevede un susseguirsi di attività (dalle 10 alle 16) che si svilupperanno tra piazza Bovani e un tratto della statale Aurelia che verrà eccezionalmente chiuso al traffico.

Fulcro della giornata sarà lo show Freestyle Motocross di Vanni Oddera e del DaBoot Team, oltre alla spettacolare esibizione della locale campionessa di Wcmx-Wheelchair Motocross Ilaria Naef. I protagonisti della giornata saranno i tanti ragazzi e ragazze con disabilità provenienti da diverse associazioni, oltre a pazienti pediatrici dagli ospedali di tutta Italia, che avranno anche la possibilità di vivere le molteplici attività previste: dallo spettacolo di Agility Dog e Pet Therapy alle attività con le biciclette e le automobili, come il Jeep Village o la possibilità di provare automobili dotate di ausilio guida per persone con disabilità. La giornata proseguirà con gli sport acquatici, come la moto d’acqua e le canoe polinesiane o la prova di soccorso in mare con la squadra SICS – Scuola Italiana Cani Salvataggi. Infine, durante la giornata sarà possibile prendere parte allo spettacolare giro in elicottero per ammirare il panorama del litorale ligure.

E poi ancora: biciclette down hill e free ride con Garage77, prove macchine con ausili per disabili di Autonomy, prova minimoto elettriche da enduro, prova minimoto da statada con il Campione di Supere Bike Nannelli, torneo di calcio con insuperabili nazionale amputati, tennis da carrozzina, ippoterapia, pranzo e merenda in piazza Bovani per tutti.

Maurizio Devescovi, direttore generale di Allianz Italia e presidente della Fondazione Allianz Umana Mente spiega: “Anche quest’anno, quattrocento giovani e bambini con disabilità potranno vivere a Varazze grandi emozioni assieme a Vanni Oddera e al suo team, per un’esperienza fisica, affettiva e cognitiva nuova che consente di superare i propri limiti, affrontando nuove sfide. La Fondazione Allianz Umana Mente supporta, tra le sue iniziative, progetti che utilizzano lo sport e l’arte come strumenti di integrazione e partecipazione sociale, rivolgendosi a persone con disabilità congenita intellettiva o fisica. Abbiamo iniziato a sostenere la mototerapia nel 2016 in modo continuativo, fino a diventare main donor di questa bellissima iniziativa che può offrire esperienze gioiose e importanti a chi mai immaginerebbe di poter cavalcare una moto, con una ricaduta positiva nella vita di tutti i giorni”.

Vanni Oddera, campione di evoluzioni in sella a 10 metri di altezza, ha scelto di donare la propria passione per il freestyle motocross con il fine di aiutare gli altri, regalando momenti di gioia a persone e bambini con disabilità. Salendo in sella, anche questi giovani possono vivere in prima persona le emozioni e l’adrenalina dello sport.

Vanni Oddera commenta: “Sono ormai più di dieci anni che porto avanti la mototerapia in tutta Italia e sono sempre di più le persone alle quali ho fatto provare l’ebbrezza di sentirsi ‘piloti per un giorno’. Durante questo percorso, ho incontrato persone e organizzazioni meravigliose, come la Fondazione Allianz Umana Mente, che mi sta aiutando e supportando come main sponsor della mototerapia. Grazie mille a tutte queste persone, grazie mille ad Allianz e alla sua Fondazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.