IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado Ligure, Monica Giuliano si tiene la fascia e si concede il bis foto

Ha ottenuto oltre il 65 per cento delle preferenze

Più informazioni su

Vado Ligure. Monica Giuliano si conferma sindaco di Vado Ligure con un vero e proprio “plebiscito”: la sua lista “Lavoriamo con i vadesi” infatti ha ottenuto il 69,32% dei voti.

Monica Giuliano

Gli altri due avversari, Franca Guelfi di “Memoria e Futuro”e Pietro Bovero di “Vado… di tutti!”, si sono fermati rispettivamente al 19,04% e all’11,64% dei consensi.

“E’ un grandissimo risultato – è il commento a caldo di Monica Giuliano -, i cittadini di Vado hanno deciso di non fermare il cambiamento. Sono stati anni difficili, di grandissimi sacrifici ma oggi raccoglieremo i grandi frutti: frutti importanti, che riguardano tutta la comunità. Io mi sono impegnata a portare veramente a casa tutti gli obiettivi, e una parte sono già arrivati: come ho detto in questi mesi non lasceremo indietro nessuno, abbiamo la possibilità di far rinascere questo territorio con una nuova economia e un cammino davvero importante per tutti”.

“Un risultato davvero oltre le attese – prosegue – perché noi abbiamo parlato di quello che vogliamo fare e di cosa abbiamo fatto, mentre qualcun altro ha tentato soltanto di demolire un po’ il nostro percorso senza offrire un cammino concreto e serio. Il fatto di aver avuto un risultato oltre le aspettative è una grande responsabilità che abbiamo tutti, io in prima persona, perché dovremo rispettare gli impegni presi: ma i vadesi possono stare certi che come ho fatto in questi 5 anni tutto verrà fatto, e verrà fatto per il bene di Vado”.

In consiglio comunale siederanno per la maggioranza Fabio Gilardi (522 preferenze), Mirella Olivieri (380), Fabio Falco (293), Sabrina Dellacasa (207), Roberto Aragno (134), Alessandro Oderda (94), Innocente Civelli (89) e Patrizia Greco (78). Restano fuori Stefano Demontis (63), Carlo Minuti (60), Tiziana Sidoti (48) e Mirko Principato (46). Nei banchi della minoranza, oltre a Franca Guelfi e Pietro Bovero, ci saranno due consiglieri della lista “Memoria e Futuro”: Elisa Spingardi (64 preferenze per lei) e Antonio Murru (59). Escluso per soli due voti Roberto Cuneo, che si ferma a 57.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da anto03

    HAN FATTO 3 LISTE UGUALI E HANNO VINTO….BELIN