IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre isole ecologiche interrate e nuovi bidoni: rivoluzione totale della raccolta differenziata ad Albenga

In arrivo “campane” più grandi, isolate e chiuse a chiave: stop al calendario con giorni prestabiliti per il conferimento

Albenga. Una rivoluzione totale. E non potrebbero definirsi altrimenti i cambiamenti, profondi e radicali, previsti in tema di raccolta differenziata all’ombra delle torri ingaune.

Proprio così perché, tra aree ecologiche interrate e nuove “campane” per la raccolta rifiuti, inizierà una nuova era per la differenziata, caratterizzata in primis dall’accantonamento del calendario con giorni prestabiliti per il conferimento (in particolare per l’ingombrante e “diversamente profumato” umido che, unitamente al resto, potrà essere conferito liberamente durante la settimana).

Il primo “ingrediente” della nuova ricetta è rappresentato dalle isole ecologiche interrate (iniziativa già in vigore in altre città, una su tutte Firenze che, nel centro storico, utilizza proprio lo stesso modello installato ad Albenga), moderne e con impatto “limitato”: una prima, una sorta di “spoiler” che ha acceso la curiosità dei cittadini, è stata già installata in viale Liguria. E altre due si aggiungeranno a breve, con installazioni previste in via Patrioti e nella zona di piazza del Popolo.

Il secondo, invece, è rappresentato dai nuovi cassonetti, già ordinati dal Comune e che, a scaglioni, stanno arrivando in città. Si tratta di “campane” più grandi, isolate e che saranno dotate di lucchetti (con chiavi apposite per l’utenza) e di un moderno sistema di lavaggio (che avverrà con cadenze brevi e prestabilite).

Andranno a prendere il posto delle tante “piccole” isole ecologiche sparse in città e collocate nei pressi dei condomini. Le nuove “campane”, infatti, saranno installate in strada e ognuna andrà a soddisfare le esigenze di più condomini, che avranno anche un “guadagno” in termini di spazi, risultando poi libere le zone precedentemente adibite ad “ospitare” i vecchi cassonetti condominiali.

Ma la novità certo più interessante è legata proprio alle dimensioni e all’isolamento, fattori che permetteranno di “riporre in un cassetto” il calendario per il conferimento. Trattandosi di “campane” ermetiche (che annulleranno o limiteranno comunque molto gli odori) sarà infatti possibile conferire le differenti tipologie di rifiuti esclusivamente secondo le proprie necessità e non più solo nei giorni prestabiliti.

Nelle intenzioni del Comune di Albenga e del gestore del servizio (Sat), tutto questo dovrebbe portare ad un ulteriore incremento delle percentuali di differenziata (già cresciute molto nell’ultimo periodo) ma pur sempre a patto che cittadini e turisti collaborino attivamente e si comportino in modo corretto.

Anche per questo, nelle prossime settimane, partirà un nuovo ciclo di incontri a cura del Comune di Albenga per informare i cittadini sulle nuove modalità e sul funzionamento dei nuovi cassonetti.

Tutte le operazioni che porteranno alla rivoluzione in termini di raccolta differenziata (dalle isole ecologiche interrate ai nuovi bidoni) non avranno alcun costo per l’ente comunale, ma saranno interamente a carico del gestore (Sat).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.