IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torneo delle Regioni Futsal 2019 amaro per la Liguria

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Non è stato un Primo Maggio di gran festa per la Liguria in questa edizione del 58° Torneo delle Regioni di Calcio a Cinque, coinciso con le qualificazioni ai quarti di finale.

Nei Giovanissimi,  Emilia Romagna (A), Lazio (B), Veneto (C), Abruzzo (D), Calabria (B), Marche (A), Umbria (D) e Sardegna (C) hanno staccato il biglietto per il turno successivo. Nel girone A la nostra Liguria, anche se incoraggiata da un tifo appassionato e dalla doppietta di Coccimiglio, non è riuscita a superare le Marche che con il capitano Frulla è partita in vantaggio dai primi minuti del primo tempo e con Ferraresi ha chiuso il match fissandolo sul 6-3. Termina così la sua avventura con soli 3 punti nel paniere.

Negli Allievi passano tutte le semifinaliste della scorsa edizione Lazio, Abruzzo, Campania e Piemonte VdA. Avanti anche la Sicilia e la Calabria che vincono i rispettivi gironi e il campione del 2016 Veneto. L’Emilia raccoglie nove punti su nove e si prende i quarti con autorità. Solo per la gloria la vittoria della Liguria sulle Marche che con 4 punti termina terza nel girone A per differenza reti.

Ha vinto il blasone, anche nella categoria Juniores dove hanno superato il turno tutte le regioni pluri medagliate. Le Marche già qualificate con due vittorie ed oramai irraggiungibili hanno perso senza danni con la nostra Liguria trascinata da una doppietta di Demartini che saluta il torneo con sei reti.

Match rocamboleschi ed emozionanti sono stati messi in atto dalle sedici regioni che si sono sfidate nei palazzetti indoor nel Femminile. Dopo un giorno di riposo, venerdì 3 maggio si incontreranno ai quarti di finale: Marche (A), Calabria (B), Lazio (C), Puglia (C), Veneto (D), Emilia Romagna (A), Basilicata (B) e Abruzzo (E). Nel girone A brillano le marchigiane con una carrellata di 13 gol contro i 5 della Liguria, classificatasi ultima con zero punti in tre partite.

Grande spettacolo, quindi come si è detto, sui 18 palazzetti della Basilicata, dove si sono classificate ben 14 regioni ai quarti tra cui però non compare la Liguria che viene eliminata in tutte e 4 le specialità, un risultato negativo su cui bisognerà riflettere. Poker fenomenale del Lazio e del Veneto che piazzano tutte e quattro le squadre confermandosi specialiste della disciplina. Tre esultanze per Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Marche e Veneto. Due rappresentative ai quarti per i padroni di casa della Basilicata, Piemonte VdA, Puglia e Sicilia.

Si chiude così la prima fase che ha coinvolto 72 rappresentative. Dopo l’odierno giorno di meritato riposo, venerdì 3 maggio a partire dalle 10 i quarti di finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.