IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano, docenti e studenti universitari impegnati in un campo-scuole alle Grotte foto

Organizzato dal professor Jo Hilaire Agnes De Waele, docente universitario del dipartimento di scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Bologna

Toirano. Giornata di studi alle grotte di Toirano. Domenica 19 maggio nel complesso speleologico toiranese si è tenuto un campo-scuola organizzato dal professor Jo Hilaire Agnes De Waele, docente universitario del dipartimento di scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Bologna.

Gli studenti da lui accompagnati, prossimi al conseguimento della laurea triennale, hanno passato un’intera giornata all’interno delle grotte per acquisire ed approfondire conoscenze tra cui: speleogenesi delle cavità e differenti forme di dissoluzione e deposizione delle rocce e speleotemi tramite l’osservazione diretta sul campo, l’annotazione e descrizione delle proprie ipotesi e successiva discussione finalizzata alla relazione conclusiva.

La giornata toiranese rientra nel campo scuola della durata di 8 giorni che vede impegnati studenti e professore in alcune grotte tra le più rappresentative lungo l’itinerario che si snoda dal Piemonte alla Francia passando proprio per Toirano, dove sono presenti peculiarità di primaria importanza.

Campo Studi Grotte Toirano

Ad accogliere il professor Jo Hilaire Agnes De Waele erano presenti il vice sindaco Giuseppe De Fezza e le guide delle grotte e uno dei membri del gruppo speleologico Cycnus di Toirano, Roberto Chiesa, che li ha accompagnati per l’intera giornata anche nelle diramazioni non turistiche dove è necessario progredire con tecniche speleologiche.

Commenta De Fezza: “Dobbiamo continuare a spingere la ricerca scientifica, che negli ultimi anni sta dando risultati inaspettati, su più fronti, vedi i recenti studi condotti dal nostro direttore scientifico Marta Zunino, che hanno portato il sito ad ottenere primati a livello mondiale. Le grotte di Toirano continuano a suscitare interesse da parte degli studiosi e a dare alla luce nuove scoperte, arricchendo il patrimonio storico culturale del sito e la curiosità dei visitatori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.