IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano, approvato il rendiconto 2018. Il sindaco soddisfatto: “Realizzati tutti gli obiettivi del mio programma”

"Qualcuno afferma che non c’è bisogno di un amministratore con la calcolatrice in mano: chi lo dice ha scarsa conoscenza delle tecniche di gestione di un ente locale"

Toirano. Ieri sera il consiglio comunale di Toirano ha approvato il rendiconto dell’anno 2018, l’ultimo della amministrazione guidata dal sindaco Gianfranca Lionetti.

Al 21 dicembre 2018 il rendiconto fa registrare un avanzo di amministrazione di 286.646,09 euro in parte destinato ai lavori di ristrutturazione del palazzetto dello sport “Roberto Giuliano” finanziati dal credito sportivo già nell’anno 2018.

“Per la mia amministrazione – spiega il primo cittadino – tenere in conti in regola è stata una priorità che comunque non ci ha impedito di realizzare il nostro programma di governo. Ho letto sui media che qualcuno afferma che non c’è bisogno di chi amministra con la calcolatrice in mano, ma sono affermazioni che denotano poca conoscenza delle tecniche di gestione di un ente locale, soprattutto se espresse da chi per tre anni è stato seduto nei banchi del consiglio comunale. Il bilancio è il documento più importante della gestione di un ente, traduce in cifre i progetti e gli obiettivi, analizza i bisogni della collettività, definisce le priorità di intervento, contiene l’indicazione di tutte le risorse dell’ente ed il loro reimpiego, nessuna spesa può essere disposta se non adeguatamente prevista nel bilancio. L’iscrizione a bilancio di spese senza copertura portano gli Enti al dissesto e le conseguenze sono gravissime”.

“Le spese correnti nel 2018 risultano assestate sui limiti del 2014 – prosegue Lionetti – Abbiamo perseguito l’obiettivo di non aumentare le tariffe e di contenere le spese correnti nonostante i continui aumenti di tariffa delle utenze e le maggiori spese per il nuovo contratto dei dipendenti degli enti locali (fermo da sette anni) circa 50 mila euro”.

Il rendiconto 2018, come detto, è l’ultimo stilato dall’amministrazione Lionetti: “Ora che l’amministrazione da me presieduta volge al termine è giusto fare dei bilanci e tirare le somme di tutto ciò che in cinque anni è stato fatto. Il decreto legislativo numero 149 del 2011 all’articolo 4 prevede che i sindaci (nei 60 giorni antecedenti la scadenza del mandato) provvedano ad elaborare una dettagliata relazione finanziaria sullo stato di salute dei bilanci comunali e sullo stato di attuazione dei programmi previsti nel bilancio di mandato. Dalla relazione pubblicata all’albo pretorio si evince che i conti del Comune di Toirano sono in regola”.

“Tutte le priorità indicate nel programma sono state realizzate ed anche di più, la relazione elenca gli obiettivi e le opere realizzate, si spazia dal progetto della videosorveglianza, alla gestione del servizio di raccolta rifiuti porta a porta, progetti nel capo della cultura (biblioteca, grotte e museo) delle politiche sociali, della scuola e dello sport, tutti gli investimenti in conto capitale: 4 milioni e 300 mila euro oltre ad un milione di euro già stanziati nel bilancio 2019. Nonostante gli anni di crisi economica gravissima che ha portato ad anni bui di recessione, siamo riusciti a realizzare i nostri obiettivi di programma, sono risultati importanti ottenuti con determinazione, con impegno, unendo le nostre forze e motivando il personale, che ci ha supportato ed ha collaborato in questo percorso, certo ancora molto c’è da fare, tutto è migliorabile, ma occorre anche darsi delle priorità come è stato fatto in questi cinque anni di amministrazione”.

“Per me è stata una esperienza positiva che ha arricchito il mio bagaglio di professionalità e di conoscenza, ho verificato cosa significa stare dall’altro lato della scrivania, cosa significa la responsabilità politica di fronte agli elettori, ed ho concluso che alle parole possono seguire i fatti se si amministra seguendo i principi di legalità, di imparzialità e trasparenza, avendo sempre presente l’interesse della comunità, al di là delle logiche di partito e del consenso”, conclude il sindaco Lionetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.