IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Toirano 2019, tutti i candidati della lista “Non solo centro” di Roberto Bianco

"Sono persone che per professione, studi e competenze, potranno portare un contributo decisivo per il conseguimento dei risultati che ci siamo prefissati"

Toirano. Carlo Ricca, Renato Savigliano, Paolo Gazzotti, Martina Cauteruccio, Francesco Impieri, Serena Mattarozzi, Federica Campanale, Giancarlo Mattoscio, Pier Paolo de Palma, Calogero Lo Vetere. Sono questi i candidati della lista civica “Non solo centro” che sostiene la candidatura di Roberto Bianco a sindaco di Toirano.

Carlo Ricca, 43 anni, ingegnere civile, libero professionista con specializzazione in progettazione architettonica e strutturale di opere civili ed industriali, sicurezza cantieri, efficientamento energetico e collaudatore di strutture. Paolo Gazzotti, 36 anni, imprenditore agricolo nel settore innovazione e biodinamica. Giancarlo Mattoscio, 56 anni, artigiano specializzato in carpenterie metalliche, impianti e serre per agricoltura, esperienza come consigliere comunale a Toirano e consigliere in Comunità Montana Pollupice per una legislatura. Martina Cauteruccio, 32 anni, diplomata con maturità scientifica e addetta alle vendite e toelettatrice. Renato Savigliano, 52 anni, geometra libero professionista, esperto in topografia, cave, impianti eolici, valutazioni di impatto ambientale, direzioni lavori e sicurezza sui cantieri, consigliere comunale di Toirano dal 1999 al 2004. Federica Campanale, 36 anni, diploma di maturità scientifica, con esperienza in studi professionali ed attualmente impiegata come come barista, istruttrice di pallavolo presso Asd di Toirano. Calogero Lo Vetere (Lillo), artigiano edile e navale, con patentino informatico scuola 2F, padre di una figlia proprietaria di un noto bar a Toirano. Serena Mattarozzi, 30 anni, con esperienza nel settore della ristorazione, bar e turismo. Franco Impieri, 62 anni, con oltre 40 di lavoro nel settore della ristorazione ricoprendo il ruolo di executive chef e responsabile, con esperienze in competizioni internazionali acquisendo maggiore esperienza nel mondo della ristorazione e turismo. Pier Paolo de Palma Cennamo, 40 anni, medico oculista presso l’ospedale di Sestri Ponente a Genova.

Come anticipato qualche giorno fa ad IVG.it, la lista di Bianco è composta da persone che “per professione, studi e competenze, potranno portare un contributo decisivo per il conseguimento dei risultati che ci siamo prefissati. La nostra lista è composta interamente da persone di Toirano: se ci daranno la loro fiducia, gli elettori potranno stare certi che saremo amministratori presenti sul territorio, sempre al servizio dei cittadini e sempre pronti a confrontarci con loro vis-a-vis e non soltanto negli uffici o sui social media”.

Dal punto di vista delle idee, il programma della lista “mira principalmente alle necessità ambientali, urbanistiche e alle opere primarie funzionali che riguardano non solo il centro ma tutto il  territorio. Vogliamo vivere in un ambiente sano e pulito ma vogliamo anche impiegare al meglio le risorse disponibili. Il nostro atteggiamento sarà di rispetto delle iniziative intraprese dalla amministrazione uscente con l’intenzione di migliorarle e correggerle in modo da non disperdere risorse e finanziamenti. Noi intendiamo amministrare secondo il concetto del buon padre di famiglia”.

Toirano Non Solo Centro

Un progetto “faraonico” che deve essere “completamente cancellato è la riqualificazione/discarica nella vecchia cava Martinetto. Il sito è quello sulla strada per Carpe di fronte al piazzale delle grotte. L’amministrazione attuale ha iniziato l’iter per la realizzazione di un ‘polo outdoor’ che prevede su progetto di un privato, la realizzazione di un abbancamento di materiale per un quantitativo annunciato di 250.000 metri cubi, per poter realizzare sopra a questa scarpata delle piste e attrezzature per arrampicate, pedalate all’aperto e altro. In pratica si consente di realizzare una vera e propria discarica per terre da scavo e macerie rimacinate, con i generici rischi che comporta operare in un sito carsico. Oltre a ciò la realizzazione dell’opera provocherà disagi al paese per un tempo di almeno 5 anni con il passaggio di un vero e proprio fiume di camion sulla via Provinciale portando disagi per la viabilità e un aumento della polverosità nelle case e nelle scuole. Riteniamo questo progetto fortemente dannoso, per i rischi che comporta e per le scarse ricadute sul territorio e bisogna tenere conto della manutenzione ordinaria che esso necessita una volta terminato con notevoli ripercussioni sul bilancio comunale”.

“La giustificazione che con queste attrezzature si rientra nei più ampi circuiti di sport all’aperto non regge: il sito sarebbe pronto, nella migliore ipotesi, tra almeno 6 anni mentre i programmi di collegamenti con circuiti sportivi dei comuni costieri, per la destagionalizzazione dei flussi turistici, stanno partendo adesso. Noi saremmo irrimediabilmente in ritardo. Molto meglio utilizzare il sito nell’assetto attuale e subito, per l’organizzazione di eventi e per attività sportive all’aperto quali palestra di roccia, ciclo cross, crossfit e altro”.

Al contrario, dal punto di vista della riqualificazione urbana e le opere pubbliche, la lista di Bianco vorrebbe dare vita ad “un progetto di sistemazione di tutti i giardinetti pubblici, ovunque collocati nel territorio fornendo adeguate panchine e strutture di divertimento dei bambini seguendo le attuali norme di sicurezza. Vorremmo anche introdurre dispenser per la raccolta dei rifiuti urbani e deiezioni canine, posacenere esterni, panchine e rastrelliere per biciclette. Metteremo in atto la manutenzione continua e attenta di tutti gli spazi comunali come il campetto di via Vittorio Emanuele II, la vicina area cani e le zone periferiche del territorio. Vogliamo incentivare la pulizia di sentieri escursionistici e piste boschive e inserire una pista ciclabile e rampe di accesso per disabili”.

Per migliorare la sicurezza dei bambini delle scuole una “particolare attenzione va riservata ai percorsi necessari a raggiungere i luoghi esterni dove si svolgono attività motorie (palestrina e palazzetto) valutando il possibile inserimento di attraversamenti pedonali segnalati. In generale il nostro atteggiamento sarà quello di realizzare dei programmi di manutenzione ordinaria, economicamente sostenibili, per ottenere una buona conservazione degli edifici, delle aree e attrezzature di proprietà pubblica. Importante è anche migliorare la situazione all’ingresso e all’uscita da scuola, potenziando dove possibile il servizio di pulmino scolastico. Vogliamo verificare la possibilità di installare delle pensiline per le fermate dei pulman e telecamere per la sorveglianza delle viabilità in ingresso e uscita dal paese e per i punti strategici”.

Particolare attenzione verrà dedicata alle aree cosiddette “periferiche” del paese: “A differenza delle altre frazioni e borgate di Toirano, Carpe richiede una particolare attenzione a causa della sua distanza dal capoluogo. Per questa frazione si rende necessario uno specifico programma di investimenti per la realizzazione di parcheggi, potenziare l’illuminazione pubblica e dove necessario mettere telecamere per il rilevamento della velocità vista la pericolosità della strada”.

“Una risorsa molto importante è il flusso turistico per le grotte che permettono a Toirano di essere conosciuto in tutta Europa. Mediante quest’ultime si può infatti promuovere il centro storico, creare percorsi escursionistici che leghino con il centro, pensare alla possibilità di convenzioni con le attività commerciali per l’acquisto dei biglietti o ottenere sconti. Le potenzialità del nostro territorio devono essere esaltate nello sviluppo di circuiti per escursioni a piedi e in bici per coinvolgere i nostri giovani e i turisti in attività sempre più richieste”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.