IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terremoto nel centrodestra finalese, pronti all’addio il segretario Paolino (Lega) e Viassolo foto

Prime decisioni dopo la sconfitta della lista di centrodestra

Finale Ligure. Dopo l’esito negativo delle elezioni comunali per il centrodestra finalese è tempo di riflessioni e cambiamenti. Qualcosa aveva già fatto trapelare Marinella Geremia, 391 preferenze, parlando della necessità di rivere gli assetti dei componenti della coalizione, “per ripartire nonostante la forte delusione”. A pesare sul voto anche il mancato traino a livello politico della Lega (al 36,75% alle europee), non percepito in queste amministrative.

Il primo a uscire allo scoperto è stato il segretario della Lega di Finale-Pietra Ligure Roberto Paolino, pronto a lasciare l’incarico dopo la debacle finalese e pietrese (la parlamentare Sara Foscolo sconfitta in maniera netta da Luigi De Vincenzi). Lo ha fatto con un post, anche divertente, ma che fotografa la situazione: “Si conclude qui la mia militanza politica di oltre 28 anni: lascio il testimone ad altri, io mi darò alle bocce…”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Nicola Viassolo, ex assessore nelle giunte Richeri, ex consigliere comunale di minoranza, di Forza Italia: “Cari Amici, si conclude per me un’esperienza durata 20 anni, dalla quale ho ricevuto e penso dato molto. Onore ai vincitori, io mi darò all’ippica”, il post con il quale annuncia l’addio alla politica.

Siciramente forte la delusione per l’esito delle comunali finalesi, con Lega e centrodestra impegnati ora a ricostruire sul territorio la coalizione, anche in vista delle elezioni regionali 2020. Ora per la sezione della Lega finalese e pietrese si svolgeranno i passaggi formali, intanto con la convocazione di un direttivo. Da lì si vedrà il successore di Roberto Paolino nel ruolo di segretario locale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.